Ricordo ancora il momento in cui ho acquistato una TV da 48”. La scatola che la conteneva riempì tutta l’auto e durante il trasporto sembrava di aver acquistato una parete intera. Ora che le TV si trovano a buon mercato anche grandi 75”, sono certo che se ne acquistassi una non entrebbe mai in auto. Avrei difficoltà anche ad ospitarla nella parete di casa.

Quale soluzione quindi? Pare che dall’Oriente abbiano trovato un sistema: la laser TV. Si tratta di proiettori a corto raggio da posizionare sotto la parete dove ospitare la TV, per coprire tutta la superficie disponibile. Un sistema così efficace da portare ad una crescita del settore del 107% in un anno.

Le laser TV, a differenza dei classici proiettori, non inviano un fascio di luce su una superficie pronta ad accoglierli, come un telo. La tecnologia DLP a corto raggio emette dei laser che riescono ad espandere le immagini su una parete. Immagini ben visibili anche in caso di luminosità esterna.

Un altro vantaggio delle TV a laser è il fatto di poter coprire una superficie molto ampia, anche oltre i 100”, occupando di fatto, quando tutto è spento, pochi centimetri. Volendo il dispositivo di proiezione può anche essere portato con se.

L’unico ostacolo attualmente è il prezzo. In genere questo genere di TV, almeno quelle di ultima generazione con risoluzione e precisione elevata, costano tra i 5.000 e i 6.000 €. Come è accaduto con tutte le TV recenti, però, basta attendere che la tecnologia si diffonda a sufficienza da far calare i prezzi.

Leave a comment

Cosa ne pensi?