Marvis Pro, un’alternativa al player di Musica di iOS

Sono abbonato ad Apple Music praticamente da quando è stato inaugurato il servizio. Provo sempre a farmi piacere questo servizio ma mi scontro spesso con i suoi limiti. L’algoritmo che suggerisce i brani è orribile, la navigazione dell’app Musica è ancora campata in aria e l’esperienza utente è fallace.

Basti pensare che non è possibile neanche cambiare l’ordine dei brani in una playlist, per esempio elencandoli per data di aggiunta. Ogni volta che ho la necessità di ascoltare l’ultimo brano aggiunto devo scorrere tutta la lista per andare in fondo.

Quindi ho iniziato a cercare delle alternative all’app di base in iOS. Visto che Apple fornisce MusicKit, il framework per integrare la libreria musicale e l’accesso ad Apple Music nelle altre app, gli sviluppatori possono proporre alternative. Una delle più valide è Marvis Pro.

Quest’app consente di gestire la propria libreria e l’accesso ad Apple Music con molte più opzioni. Oltre a poter avere il sorting delle playlist per data di aggiunta, ma anche per nome o artista, l’app fornisce una serie di opzioni interessanti:

  • Il drag&drop dei brani per spostarli nelle playlist o code di riproduzione.
  • Il supporto di Last.fm.
  • Il dettaglio su ciascun brano.
  • L’utilizzo di Smart Rules per filtrare i brani.
  • Il supporto dei testi di Musixmatch.
  • Il servizio di rating a cuori e stelline.

L’app è sicuramente migliorabile, in funzioni e stabilità. Alcuni limiti sono purtroppo imposti dal framework MusicKit, per esempio non si possono eliminare brani direttamente ma bisogna passare dall’app nativa.

Marvis Pro pesa 39,6 MB e si scarica per 5,49 € dall’App Store.

Cosa ne pensi?