Apple cambia alcune regole dell’App Store, ecco le novità

Apple ha un singolo negozio di applicazioni dove si può accedere dopo aver atteso l’approvazione da parte di un dipendente della società. I tempi di approvazione sono di circa 24 ore, ma bisogna stare ben attenti a rispettare il suo regolamento prima di caricare un’app, pena il rigetto.

La società ha stabilito semplici regole che ha diviso in 5 categorie. Spesso gli sviluppatori cadono dal pero in caso di rigetto dell’app, perché scoprono di non aver rispettato una o più norme. Questo perché molto spesso non si ha voglia di leggerle.

Di recente la società ne ha anche cambiate alcune. Ecco un riassunto:

  • 1.4.4 – Sono vietate le app che aiutano ad evadere la legge o non rispettare gli ordinamenti.
  • 4.3 – Le app di dating o quelle demenziali saranno rifiutate se non introducono funzioni uniche ma si limitano a copiare app già esistenti.
  • 4.5.4 – I messaggi promozionali inviati via push notification dovranno ottenere un’approvazione apposita.
  • 5.1.1 – Le app bancarie, finanziare, mediche e di viaggi aerei dovranno essere pubblicate da entità legali e non da sviluppatori individuali.
  • 5.1.5 – Ora gli sviluppatori potranno usare la localizzazione dell’utente per fornire servizi di assistenza alle emergenze, ma dovranno ottenere un’autorizzazione specifica.
  • 5.5 – Le app MDM (Mobile Device Management) che gestiscono dispositivi aziendali non possono usare servizi di terzi per collezionare dati.
  • 5.6.1 – Non sarà più permesso rivolgersi con aggressività nei confronti degli utenti quando si rispondono ai feedback ricevuti nell’App Store. Non si potranno includere informazioni di marketing, spam o informazioni personali.

Inoltre la società fa sapere che dal 30 aprile prossimo, tutte le app dovranno essere realizzate con iOS 13 SDK. Sarà anche obbligatorio integrare la funzione Sign In With Apple per le app che richiedono di effettuare una login.

Cosa ne pensi?