La funzione di controllo grammaticale in Ulysses 21
La funzione di controllo grammaticale in Ulysses 21

Ulysses è una di quelle app che se sparisse mi spingerebbe in uno profondo stato di tristezza. Uso quest’app da oltre 8 anni per scrivere gli articoli, quindi ho sviluppato una sorta di dipendenza. Il supporto per iOS e macOS, con la sincronizzazione con iCloud, mi consente di scrivere in mobilità e pubblicare su WordPress in pochi passaggi.

L’app è una di quelle che vale la pena pagare l’abbonamento. Anche perché in questo modo, oltre a garantire la sua sopravvivenza, si finanzia lo sviluppo di nuove funzioni. La più recente è il controllo grammaticale che fu introdotto la scorsa estate nella versione per macOS e che ora arriva su iPhone e iPad.

Il tutto avviene mediante l’integrazione delle tecnologie di LanguageTool che supporta 20 lingue diverse, tra cui l’italiano. Questo strumento non si accorge solo degli errori di battitura, ma fornisce anche dei suggerimenti per migliorare la struttura grammaticale delle frasi, leggendole leggibili e corrette.

Lo strumento di correzione è integrato nella nuova area di revisione. Questa permette di aggiungere note (che non saranno esportate nel documento finale), inserire commenti, cancellare momentaneamente dei periodi e contrassegnare del testo.

Ulysses 21 per iOS e iPadOS sarà disponibile con un aggiornamento dal 6 ottobre. Intanto potete scaricare l’app gratuitamente dall’App Store per iOS o macOS.

Per usarla c’è bisogno di un abbonamento che consente di usarla su tutti i sistemi operativi. Questi costa 5,99 € al mese o 49,99 € l’anno. Per gli studenti c’è un prezzo speciale di 11,99 € per 6 mesi.

Leave a comment

Cosa ne pensi?