Lo schema di costruzione dell’Apple II
Lo schema di costruzione dell’Apple II

Oggi sarebbe impossibile realizzare un computer con questa metodologia. Decenni di anni fa per costruire un computer bastava essere bravi in elettronica. Quindi bisognava disegnare la disposizione di transistor e altri elementi da saldare su una scheda.

Per i primi Mac queste operazioni venivano effettuate da Steve Wozniak, co-fondatore di Apple. L’Apple I è stato costruito materialmente da Woz, mentre per l’Apple II si è occupato degli schemi ma poi le milioni di unità sono state realizzate in fabbrica.

Quegli schemi, realizzati a penna (i computer in effetti li stava realizzando lui quindi non c’erano), sono andati all’asta.

Si tratta di un blocco formato da 12 fogli scritti a mano nel 1975 di questi:

  • 5 pagine sono di schema di circuiti
  • 6 pagine fotocopiate riguardano Bus Sources, System Timing, Display, Sync Timing & Adr. Hen” e “Timing”

Ecco una nota scritta da Wozniak a corredo dei documenti:

Questi documenti, risalenti al 1975, sono il mio prototipo originale di Apple II e le istruzioni di programmazione. Sono preziosi. Su questi diagrammi work-in-progress, puoi persino vedere la mia tecnica di breadboard, in cui andavo su connessioni disegnate in rosso mentre saldavo i fili. All’epoca, preferivo usare un pennarello viola per scrivere, quindi è interessante vedere queste note dopo decenni. Il prototipo è stato cablato a mano mentre ero ancora un ingegnere presso la divisione prodotti avanzati di Hewlett-Packard, dove ero coinvolto nella progettazione di calcolatrici portatili.

Il documento è stato battuto all’asta su RR Auction per 630.000 dollari.

Leave a comment

Cosa ne pensi?