Schooly

Quando andavo a scuola gli orari scolastici venivano segnati a penna sul diario. A volte i diari avevano una sezione apposita, ma non la trovavo mai congeniale. Preferivo disegnarmela a mano per integrare tutte le informazioni che mi servivano. A ogni cambio di orario bisognava tornare a disegnare tutto.

Oggi esistono le app. Schooly è una di queste ed è molto versatile. Al centro dell’esperienza utente c’è la logica tipica degli orari scolastici: moduli di materie e insegnanti che vanno impilati per coprire tutto l’arco temporale della giornata.

Inoltre periodicamente gli orari cambiano, quindi non si fa altro che muovere queste materie formando un ordine diverso. Ordine che può cambiare anche da settimana in settimana.

In Schooly si parte con il creare l’elenco di materie e professori, attribuendo un colore e un’icona a ognuna di queste. Una volta realizzato l’elenco basta creare gli orari impilando le varie materie.

L’app permette anche di tenere traccia dei compiti a casa per ciascuna materia e segnare quando ci saranno le verifiche. Ma la potenzialità più alta di quest’app è la possibilità di accedere agli orari della giornata velocemente.

Schooly, infatti, integra un widget per vedere l’orario della giornata, ma è disponibile anche la versione per Apple Watch con tanto di complication, per vedere le lezioni della giornata dal polso.

L’app funziona negli iPhone, iPad, Apple Watch e dalla versione 2022.1 anche per Mac. L’app pesa 12,1 MB e si scarica gratuitamente dall’App Store. Per alcune funzioni premium, come gli shortcuts di Siri e avere più icone si paga un abbonamento di 0,49 € al mese o 5,49 € all’anno.

Lascia un commento

Cosa ne pensi?