Papers Please per iPhone e iPad
Papers, Please per iPhone e iPad

Papers Please è un videogame nato nel 2013 per PC. Nel tempo ha collezionato numerosi premi grazie alla storia del gioco che, nonostante sia semplice e dalla grafica pixelata, riesce a coinvolgere portato il giocatore a giocare per molto tempo.

In Papers, Please siamo un ispettore alla frontiera del presidio della città di Grestin Est, del paese di Arstotzka. Musiche e riferimenti simbolici lasciano comprendere che Arstotzka sia un paese comunista.

Ambientato nell’epoca comunista tra il 1982 e 1983, in un mondo alternativo, dobbiamo approvare i visti per le persone in fila che intendono entrare alla frontiera. Un lavoro non semplice considerando che andando avanti nei giorni, quindi aumentando di livello nel gioco, i controlli aumentano e i requisiti si fanno sempre più complicati.

In Papers, Please dobbiamo fare attenzione che i nomi delle persone coincidano nei documenti, anche le foto, la città di provenienza, le serie numeriche e così via. Periodicamente ci troveremo di fronte ad arresti da richiedere, impronte digitali da effettuare, bustarelle, tentativi di sovversione, perquisizioni e così via.

Alla fine di ogni giorno ci verrà dato uno stipendio comunista, stranamente espresso in dollari, che dovremo usare per sfamare la nostra famiglia e pagare l’affitto.

La versione per iPhone e iPad è stata rilasciata lo scorso 5 agosto. Il consiglio è di acquistarlo e giocarci, perché a me sta prendendo abbastanza.

La modalità Storia prevede 31 giorni di lavoro, pari a 31 livelli, e può portare a 20 scenari differenti. Quindi la si può rigiocare per verificare se la fine cambia. Esiste anche una modalità “infinito” con la quale andare avanti finché non ci si annoia.

Papers, Please pesa 60,3 MB e si scarica per 4,99 € nell’App Store.

Unisciti alla conversazione

1 Comment

Leave a comment

Cosa ne pensi?