Ecco gli iPhone 8 e 8 Plus con copertura in vetro e carica ad induzione

iPhone 8

Quello che in realtà credevamo iPhone 8 è l’iPhone X. Ma l’iPhone 8 esiste realmente ed è il modello che ha preso il posto dell’iPhone 7s. Ma come mai questo salto? La soluzione è semplice: Apple ha abbandonato l’alluminio.

Come l’iPhone X, infatti, i nuovi iPhone 8 e 8 Plus utilizzano una lega di vetro che copre la parte anteriore e posteriore. Questo consente l’uso della carica ad induzione, impossibile con l’alluminio che, sappiamo, è un cattivo conduttore.

I due modelli misurano, rispettivamente, 138,4 x 67,3 x 7,3 mm e 158,4 x 78,1 x 7,5 mm, con un peso di 148 e 202 grammi. Lo schermo resta invariato rispetto ai 7 e 7 Plus. La risoluzione è la stessa, ma abbiamo il supporto della tecnologia True Tone come negli iPad Pro.

Anche le fotocamere restano invariate. Una fotocamera posteriore da 12 megapixel con focale 1.8 per l’iPhone 8, che diventa una doppia fotocamera con focale da 1.8 e 2.8 nell’8 Plus. La fotocamera anteriore resta a 7 megapixel con focale 2.2 in entrambi i modelli.

Resta anche il Touch ID. Il bluetooth passa alla versione 5.0 e abbiamo l’integrazione del nuovo processore A11 Bionic che offre una potenza del 70% superiore, rispetto all’A10 Fusion, e una GPU del 30% più veloce. La prima disegnata direttamente da Apple. Il processore è ottimizzato per le reti neurali e il machine learning.

L’autonomia della batteria resta invariata rispetto alla generazione precedente. Però questa volta abbiamo la carica veloce. In 30 minuti ricarica il 50%. C’è anche la carica wireless con tecnologia Qi che è uno standard aperto.

I colori sono argento, oro e grigio siderale. I tagli sono di 64 GB e 256 GB. I prezzi per l’Italia sono di 839 € e 1.009 € per l’iPhone 8, che salgono a 949 € e 1.119 € per l’iPhone 8 Plus. Le prevendite inizieranno il 15 settembre, mentre le spedizioni partiranno dal 22 settembre.