AOL apre le porte del suo messanger

I servizi di Instant Messenger sono la futura via di comunicazione per i messaggi. Veloci, sintetici ed economici. I fornitori che offrono questo servizio sono decine, tra i maggiori ci sono: MSN, Yahoo, AOL, ICQ, GTalk e Skype.

Guardando al futuro, in relazione con la necessità di rendere il programma di messanger sempre più dinamico, America On Line (AOL) è tra le prime società ad offrire a terzi il proprio codice. AOL messenger diventerà, infatti, open source e sarà modificambile, senza marchi o pubblicità, da chiunque voglia farne uso.

Vedremo sicuramente un’ottima integrazione del software in vari ambiti, come: notiziari on line, community, settori commerciali e altri, con la speranza che un giorno si possa utilizzare un account unico per tutti i fornitori di IM (Instant Messaging).

Cosa ne pensi?