Apple offira’ applicazioni gratis per l’iPhone

In barba alle paure degli utenti che temono un sistema operativo blindato, Apple ha dichiarato, attraverso il CFO Peter Oppenheimer, che molte applicazioni per l’iPhone saranno disponibili gratuitamente.

La notizia è stata data ieri durante la conferenza per la diffusione del trimestre fiscale. I futuri clienti della Mela che compreranno il telefono non dovranno temere di vedere invecchiare le funzionalità del dispositivo. Almeno che non ci siano apporti nell’hardware, tutti i telefoni avranno il medesimo sistema operativo con le applicazioni al seguito.

Stessa promessa è stata fatta per l’AppleTv.

iPhone

6 Comments

  1. No, Oppenheimer ha dichiarato solo che, volendo introdurre nuove caratteristiche software (quindi non necessariamente applicazioni), le entrate provenienti dalle vendite di iPhone saranno contabilizzate nell’arco di 24 mesi.

    Questo per evitare di dover richiedere pagamenti “simbolici” come nel caso del “802.11n enabler”.

    La “blindatura” quindi rimane.

  2. Non per fare sterile polemica ma:

    -La blindatura resta (non è possibile installare software di terze parti, che non sia approvato da Apple.);

    -Le applicazioni gratuite saranno “molte”, non tutte.

    Quindi questi proclami mi paiono un pochino strumentalizzati.

    iPhone resta blindato e le applicazioni parzialmente a pagamento.

  3. Mi pare normale che il sistema resta blindato, non ho mai scritto che diventa open source.

    La notizia è che molte applicazioni verranno rilasciate gratis, che ora alcune saranno a pagamento mi pare logico. Non mi risulta che gli sviluppatori campano di aria.

  4. Guarda che il titolo e la prima riga le hai scritte tu, mica altri.

    E son quelle a risultar equivoche.

    “Ovvio/Logico” non significa nulla. Varia in base alle persone.

    Oltretutto non mi sembra che gli sviluppatori Open campino d’aria.

  5. Si ho scritto “Apple offrirà applicazioni gratis per l’iPhone” e non “Apple offrirà tutte le applicazioni gratis per l’iPhone”.

  6. io non vedo nessuna preoccupazione che Apple controlli le applicazioni, anzi meglio così non girano virus e applicazioni inutili come accade ora per il symbian che esistono 1000 applicazioni di cui 900 inuti.

    Non credo che questo impedirà un programmatore dal scrivere la propria Applicazione, tanto se si fa con le intenzioni buone viene approvata da Apple ed è finita li, anzi credo che sia un modo per “gasarsi” con gli amici.

    Quello che mi preoccupa è il supporto della Camera e dei filmati, per il resto mi sembra un ottimissimo prodotto sopratutto per il prezzo!!!

Cosa ne pensi?