Tangente sulle applicazioni per iTouch, arriva la petizione

Eggià non va proprio bene. Io, come molti altri possessori di iPod Touch, ci siamo sentiti presi in giro dall'istituzione della tangente sull'aggiornamento per il player per inserire le 5 applicazioni presenti già nell'iPhone. Il fatto è che i nuovi acquirenti ricevono uno sconto e le applicazioni pre-installate, mentre i vecchi clienti hanno pagato di più e devono continuare a pagare. Calcolando lo sconto + il prezzo del download del software, infatti, troviamo un totale di 37,99 € bruciati.

Una caduta di stile che Steve Jobs poteva evitare considerando che Apple non ha dovuto sostenere costi di produzione in quanto i programmi esistevano già. C'è chi è arrivato a promuovere una petizione per convincere ad eliminare il balzello. Io l'ho già firmata, voi potete farlo nell'apposito sito.

iTouch 1.1.3

19 Comments

  1. Fatto, mi sono espresso anche io, e resto col mio 1.1.2 unlocked aspettando un custom firmware che qualcuno sta provando a creare.

  2. Ho appena firmato anche io! Chissà che Jobs si renda conto della cavolata fatta, perché se questo è quello che ci aspetta con il rlascio dell’SDK allora siamo messi proprio bene…

  3. Pingback: Petizione anti iPizzo « Melatini

  4. Possiedo un itouch v. 1.1.1, per avere queste 5 applicazioni devo seguire la guida di sblocco presente su questo sito o devo scaricare dei programmi da emule? Se sblocco con la guida ho esattamente quello che avrei comprando questo fantomatico aggiornamento?
    grazie

  5. Firmato…ma nonostante tutti si impegnino a firmare non credo che con tutta la buona volontà al buon vecchio steve gliene freghi qualcosa che abbbiamo firmato contro la sua tangente del cavolo… Comunque tentar non nuoce giusto??

  6. @ Blue:

    La petizione non ha nessun valore legale, però almeno Jobs sa a quante persone non va giù questa cosa, chissà che scoppi un bel putiferio e che magari Jobs decida di rendere il tutto gratuito.

  7. Comunque, perché per iPhone è stata adottata una politica (buon da spendere di tot $ per chi l’aveva comprato subito, prima del taglio del prezzo) e per l’iPod un’altra?
    Perché, non fa male ricordarlo, c’è stato anche un taglio del prezzo, solo 20 euro, ma c’è stato…

  8. Mah tutte ste storie non le capisco proprio…

    Vuoi le nuove applicazioni senza Jailbreak? Paghi e le hai.

    Non vuoi spendere 17.99 euro? Avanti con i jailbreak…

    Che saranno mai 17.99 euro poi…

  9. Giorgio senza offesa non hai capito un tubo. Si discute sul fatto che coloro che comprano adesso l’iPod Touch hanno le applicazioni già installate e pagano il player di meno, mentre i vecchi proprietari non solo l’hanno pagato di più ma devono anche pagare l’aggiornamento.

  10. Scusa con L’iPhone era successa una cosa simile…
    Apple ti risponderà che è la legge del mercato.

    Cmq ho letto che alcuni rivenditori venderanno ai prezzi di 299 e 399 con nuovo firmware…quindi ho hanno fatto casino o qualcuno sta facendo la voce grossa per nulla…

    L’ho letto su Hwupgrade sezione Apple, ipod touch.

  11. Si ma giustificati dal fatto che era passato del tempo. E poi il nostro caso è diverso. Stiamo parlando di software e non di abbassamento dei prezzi. A me non importa che ora l’iPod Touch costa 20 € in meno, mi dà fastidio che bisogna pagare ingiustamente delle applicazioni.

  12. Su questo ti do piena ragione guarda.

    Io però mi sono adeguato senza troppe polemiche: ho digerito il rospo e le ho comprate.

    Alla fine non sono quei 18 euro che ti cambiano la vita dai, e poi sono cose che si usano tutti i giorni.

    Vedremo cosa dirà Apple (se mai dirà qualche cosa)

  13. Delle applicazioni a pagamento, forse Notes è l’unica che potrebbe interessare, delle altre potrei anche farne a meno.
    Comunque è il principio che conto, che siano 18 o 180 euro poco importa, anche alla luce della diversa politica adottata a suo tempo per l’iPhone…

  14. Pingback: Controlla il tuo mac da remoto con iPhone/iTouch da Stefano Mainardi

Cosa ne pensi?