I am rich, eletta l’applicazione piu’ inutile nell’App Store

In questi giorni sto notando che ci sono molte applicazioni inutili nell’App Store ma vendute a pagamento. Non è una critica nei confronti del negozio anche perchè esistono, a loro volta, tante applicazioni utilissime ma gratis.

Tra le più inutili e a pagamento, però, ce n’è una che le batte tutte. Che potremo considerare il non plus ultra dell’inutilità anche se un sorriso riesce a strapparlo, sto parlando di “I am rich”.

Questo piccolo programma, dal peso di appena 100 KB, costa la bellezza di 799,99 €, vale a dire il massimo prezzo imponibile nell’App Store. Il suo unico scopo è quello di dimostrare di essere talmente ricchi da potersi permettere di acquistare un’applicazione inutile senza troppo problemi.

Nata più come software di provocazione, attivandolo apparirà il disegno di un rubino che, secondo lo sviluppatore, porta fortuna. Purtroppo se stavate per correre ad acquistarlo è troppo tardi. La provocazione non è piaciuta ad Apple che ha deciso di toglierlo dall’App Store.

  • Buttha

    è stata rimossa 🙂

  • Pio Alt

    Se non piace ad apple non deve esistere…
    .
    La censura più bieca di una non-autorità autoproclamata.
    Cosa diremmo se microsoft potesse decidere quali programmi instalalre e quali no sui pc?
    .
    Apple oggi è un ossimoro: i migliori prodotti e la peggiore azienda.

  • Personalmente non concordo con la decisione di togliere l’applicazione dallo store. Nella descrizione era messo bene in evidenza che non serviva assolutamente a nulla se non a ostentare ricchezza. E neppure credo che violasse in qualche modo la policy dello store.
    Se è una scelta dello sviluppatore, quella di togliere l’applicazione, allora ben venga, ma se è stata una decisione unilaterale di Apple, non l’approvo.
    E’ forse vietato fare un’applicazione che come unica funzione mostra una scritta sullo schermo “Premere il pulsante home per uscire dall’applicazione” e metterla in vendita a 800 euro? Cavoli miei… nessuno me la comprerà.
    Se il programmatore l’avesse messa in commercio a meno di 5 dollari, scommetto che nessuno avrebbe avuto nulla da dire e sarebbe ancora stata in vendita… e magari avrebbe anche venduto!

  • tvzoid

    Metti che è stata messa da Apple stessa per farci vedere che lei è vigile e controlla sulle applicazioni rilasciate.
    Scherzo.

    Si è vero ognuno è libero di spendere i dineri come vuole…Voglio però vedere magari qualcuno che sfiora per sbaglio acquista a 800 euri! 😀

  • Non voglio criticare l’applicazione nè il fatto che sia stata rimossa…
    Ma mi chiedo: non dovrebbe esserci un controllo sulle applicazioni che vengono proposte?????
    Trovo ridicolo che si pubblichino delle applicazioni, salvo poi rimuoverle perchè sono sciocche o dannose per l’immagine di Apple….

  • Easyldur

    Qualcuno HA comprato l’applicazione per sbaglio…

    http://i35.tinypic.com/vfeo5.png

    E poi, chiamatemi stupido, ma per me una “censura” sui programmi in vendita mi sta più che bene. Certi programmi, anche se non raggiungono questa esagerazione, sono completamente inutile, “sporcano” un sistema che di per sé è concepito bene.

    Alle volte l’AppStore assomiglia fin troppo a quei siti di giochi flash o quelli che ti vendono le suonerie…

  • Ben gli sta, così impara a fare questi scherzetti agli amici 😛

  • GG

    concordo con il ben gli sta di kiro

  • GG

    ma credo che l’immagine dia falsata: c’èil logo AT&T, la scritta AT&T è minuscola invece che maiuscola e la scritta con l’ora è troppo grande

  • Pio Alt

    Mr.TFM, no… non dovrebbe esserci un controllo preventivo delle sciocchezze perchè non c’è altro modo legale di installare le app senza passare da appstore.
    Se si potessero installare liberamente non ci sarebbero problemi di censura e non saremmo qui a criticare apple.
    Cosa succederà quando sarà pubblicato un giochino porno?
    Lo pubblicheranno, poi lo toglieranno per ipocrisia, poi lo riammetteranno per via del loro terzo emendamento? la costituzione americana varrà pure più della licenza d’uso dell’iphone!? almeno negli usa! Ma poi lo toglieranno perché non si può sapere se chi usa l’iphone è maggiorenne o minorenne, poi…
    .
    Temo che sarà un ginepraio per apple, la quale censura e tace, esclude e tace, aggiorna e tace, impone e neppure si prende la briga di spiegare cosa succede.
    Malgrado tutto continuo a pensare che lo prenderò, prima o poi cederò anch’io 🙂 sono abituato a subire vessazioni di ogni tipo, sono italiano 🙂