iFonProtect, l’antifurto per il vostro iPhone

Lasciando l’iPhone sulla vostra scrivania avete paura che qualcuno pian piano lo metta in tasca di nascosto e vada via? Da oggi c’è iFonProtect, l’antifurto per il vostro telefono.

Il suo utilizzo è semplice: basta impostare i secondi dell’entrata in funzione dell’allarme, in modo da avere tutto il tempo di posizionare il telefono sulla scrivania. Allo scadere iFonProtect si attiva e manda in sleep l’iPhone lasciando attivo l’accelerometro. Quando qualcuno solleverà il telefono si attiverà l’allarme richiamando la vostra attenzione.

A questo punto il proprietario dell’iPhone potrà disattivarlo scrivendo un codice segreto. iFonProtect pesa 1,1 MB e si può comprare nell’App Store per 1,59 €.

  • Pingback: iFonProtect: Il primo antifurto per iPhone | iPhone3G iTalia()

  • saso

    Grande.Speriamoche aggiungano una funzione che dal mio pc posso controllare la sua posizione visto che ha il GPS e che nn possono spegnerlo in nessun modo solo rompendolo XD

  • Andrea

    carino, ma se tutte le volte che devo disattivarlo devo (e devo farlo) sentire che allarmeggia mentre inserisco il codice… bella rogna… io passo 😛

  • Pio Alt

    Se c’è l’accelerometro l’iphone potrebbe riconoscere il proprietario dai movimenti che compie riprendendolo in mano.
    Ci sono soft che riconoscono la firma di una persona, non dalla grafia del nome, ma dai movimenti che compie chi scrive: accelerazioni, pause, curve, ecc che sembrano essere costanti e non copiabili…
    Potrebbe essere una ideona! 🙂

  • Inciampando sulle Acque

    Una firma è composta da svariate accelerazioni in più direzioni e più pause.
    L’iPhone potrebbe riconoscere il proprietario dai movimenti solo se, ogni volta che lo prendi in mano, cominci a fare un balletto.

  • Pio Alt

    Allora ci vuole un’altra idea 🙂

  • saso

    Cercando la soluzione da suggerire agli ideatori dell’applicazione…::::…..:::

  • Pio Alt

    Ma certo che sì!
    Una successione di tocchi singoli doppi trascinati in cerchio in quadrato, oppure una parola in morse?
    Oppure il ticchettio del ritmo di una canzone che ci piace? Sì sa che nelle proprie orecchie suona musica ma in tutte le altre solo insopportabile rumore… 🙂
    Una toccofirma! 🙂
    .
    Oppure spiega, Saso, non farci elucubrare 🙂