Apple licenzia uno sviluppatore perche’ pensa differente

Sembra il colmo dei colmi eppure è proprio così: Apple ha licenziato un dipendente perchè think different, pensa differente. Brent Barlow, beta tester e analista software di Apple, lavorava nel quartier generale di Cupertino e ha continuato a lavorarci fino al 1999, anno in cui fu allontanato dalla sua postazione.

Il ventisettenne, infatti, fu licenziato con la seguente motivazione: “ha costantemente infranto le norme di condotta e di routine quotidiane che spettano ai dipendenti Apple“. Brent, infatti, sin dai primi giorni aveva modificato la sua postazione applicando immagini di Mahatma Gandhi, Albert Einstein e R. Buckminster Fuller, disegnato un enorme punto interrogativo rosso sul monitor, utilizzato sfondi dei Muppets e modificato il famoso boing di avvio del suo Mac con Imagine di John Lennon.

I comportamenti “bizarri” di Brent, però, non finiscono qui. Posizionava ripetutamente la sua bici in ufficio, ascoltava i brani di Bob Dylan mentre lavorava e camminava a piendi nudi nel campus. Avie Tevanian, che a quei tempi era vice presidente software engineering di Apple, giustificò il tutto dichiarando: “in effetti incoraggiamo i nostri dipendenti a pensare fuori dagli schemi qui ad Apple, ma nel caso del signor Barlow si era andati un po’ oltre“.

Episodio strano davvero se consideriamo che Steve Jobs da giovane era un mezzo hippy, ama la musica di Bob Dylan e usava camminare a piedi nudi.

  • Luca

    …non e’ questione di “think different”, questo é il tipico americano “minchione” maleducato che vuol fare il fico. Via, a zappare la terra.
    Uno puó pur avere delle idee differenti, ma in un ambiente di lavoro bisogna rispettare i tuoi colleghi.

  • Andrea Rufo

    Effettivamente si potrebbe essere andati un po’ oltre ma alla fine se il problema era dei colleghi e comunque lui era produttivo e brillante… bhe, un richiamo poteva bastare penso! Ci sarebbero alcuni dettagli della vicenda da chiarire se proprio volessimo giudicare.
    Nel caso fosse un “fancazzista” non c’era bisogno della scusa dei piedi puzzolenti credo!

  • Rogerdodger

    Si comunque ragazzi 1 9 9 9 🙂

  • Sicuramente ha esagerato portando tutto al limite…

  • Mah, non mi sembrano esserci abbastanza informazioni.
    Il titolo si rivolge al presente quando è il fatto risale al 1999, anni in cui Apple per risollevarsi dalla crisi abbandonò progetti come Newton e ristrutturò tutta l’azienda, da capo a piedi. Probabilmente è frutto di tanti licenziamenti di quel periodo.

  • Galeria

    …io sarei curiosa di sapere a distanza di anni che lavoro fa adesso 🙂