No Flash iPad

Ormai sono settimane che Apple e Adobe si scambiano comunicati in riguardo il rifiuto del plug-in di Flash per iPhone, iPod Touch e iPad. In queste settimane vi sarete fatti un’idea sulla vicenda, letto molte informazioni al riguardo e formato la vostra opinione.

Ecco un sondaggio per esprimere ciò che pensate.

[poll id=”49″]

Join the Conversation

25 Comments

  1. Per quello che penso io, il sistema operativo è di Apple, per cui è Adobe a dovversi adattare/modellare , chi ha un mac può capirmi, flash gira da schifo anche su processori da 3 ghz. Apple fa bene a bloccarne l’uso sui dispositivi mobili, se in tanti anni Adobe NON SI È INTERESSATA allo sviluppo su mac nn può oggi piangere solo perché ha perso una montagna di soldi con iPhone! ( i mac nn gli sono interessati evidentemente perché non aveva grossi guadagni visto il mercato di nicchia)

  2. @alessandro.85

    Concordo.
    In effetti basta aprire un video su un post di Engadget per uccidere la ventola di un MB Air (che è pur sempre un Core 2 Duo!) e già far aumentare quelle del mio MBP 17″. Tuttavia Apple non è l’unica a non volere Flash sui propri telefoni.

    Meno concorde sul mercato di nicchia.
    Se il Mac è da sempre utilizzato nell’ambito della produzione artistica, ed Adobe ha sempre detenuto il primato degli strumenti migliori, perchè Adobe non ha avuto l’interesse a migliorare i propri strumenti per la versione Mac?
    Adobe si è dimostrata davvero tardiva in vari aspetti, vedi l’implementazione in Cocoa (recentissima, solo nella CS5, ricordo bene?) o, ancora oggi, l’inefficienza palese di Flash.

    Sarebbe molto interessante e affascinante poter approfondire la storia attorno (e dietro) a scelte da parte di Adobe che si sono rivelate non proprio lungimiranti.

    Buona giornata,
    Luca.

  3. Flash è pesante, succhia risorse ed è superato, però molte cose funzionano ancora con flash, molti giochi, ad esempio….

    Forse Adobe con maggiore serenità dovrebbe rimboccarsi le maniche per offrire un plug-in più snello in primis per mac, basti pensare che pesa il doppio di quello per windows.
    Non ha senso.

    Poi apple potrebbe collaborare, ma non credo che siano queste le intenzioni: è chiaro che apple vuole veder sparire flash dal web. Forse ci riuscirà.

  4. Ho selezionato altro, e la mia risposta è NO.
    Rimango dell’idea che Apple dovrebbe disabilitare sempre il plug-in flash, quando voglio lo attivo cliccando sul quadrato blu.
    Poi mi avvisi quanto vuole che può procurare danni, rallentamenti, esaurimento delle risorse e batteria, ma lasci a me la scelta. E’ dall’iPhone 2G che mi dicono che usciranno delle alternative, qualcosa si sta muovendo, ma troppo lentamente.
    Nel frattempo l’unico che ci rimette è l’acquirente, e i siti con pari in flash o interamente in flash rimangono tantissimi.
    E’ troppo tempo che apetto le alternative, l’iphone 2G è stato presentato nel Gennaio 2007, siamo nel 2010, 3 anni a livello informatico sono lunghissimi.

  5. Io ho sempre odiato siti fatti in flash sin dagli albori (e ancora usavo windows purtroppo)…
    .. e poi oggi l’embed di contenuti multimediali tramite flash è davvero inutile.. hanno fatto su un mischiotto pesante e malfunzionante che poco centrava con lo scopo iniziale di flash (che era quello di far vedere animazioni di immagini vettoriali)
    Quindi direi:
    РPer quanto riguarda lo streaming audio/video ̬ assolutamente giusto a mio avviso abbandonare flash e spero che anche altri comincino a pensarla come Apple
    – Per quanto riguarda tutte quelle applicazioni interattive, tipo giochini online ecc.. beh.. non è forse arrivato il momento di puntare su WebGL visto che supporta l’accelerazione hardware delle schede video come si deve?

  6. Ha fatto bene perché è lìunico modo per insegnare agli sviluppatori dei siti che flash può essere un’opzione di visualizzazione, non uno standard.
    Se Flash su iPhone fosse anche solo opzionabile le cose non cambierebbero. In questo modo si va invece verso un’evoluzione dei contenuti web in modo che tutti gli smartphone (non mi pare sia solo l’iphone a non avere flash…) possano navigare in internet senza problemi.

  7. @V8bononet: quoto
    Inoltre penso: se un software utilizza molte risorse non è un male di per sè, dipende da cosa fa in cambio (per esempio una Ferrari utilizza molta benzina, ma va anche molto veloce). Flash usato come video player è chiaramente inefficiente, ma ci sono altri usi per i quali funziona benissimo. Da appassionato di fotografia visito spesso siti realizzati molto bene con Flash. L’altra faccia della medaglia è che i portatili Apple, a causa del loro design, hanno difficoltà a disperdere il calore quando i processori lavorano al 100%. Flash evidenzia quindi un problema dei portatili Apple, non ne è la causa unica.

  8. V8bononet, comprendo perfettamente il tuo punto di vista, però il punto qual’è: sono anni che Adobe flash per mac, e in seguito per iPhone &co fa schifo. Apple a questo punto cos’ha pensato: “se noi ci rifiutiamo di installare flash nei nostri prossimi dispositivi, diamo automaticamente una forte spinta ai programmatori a creare siti web utilizzando altri standard (i soliti: html5, css ecc ecc); inoltre, dato che il flash consuma tantissime risorse e, quindi, batteria, non implementandolo sui nostri iCòsi prendiamo 2 piccioni con una fava”
    Ve lo immaginate se un prodotto Apple come l’iPhone (seppur non a causa sua), durasse un’ora di riproduzione video??? Ne uscirebbero tutti incazzati, sostenendo che Apple avrebbe potuto impegnarsi di più con Adobe per ridurre i consumi o chissà quale altra scusa; così sarebbe lei stessa a rimetterci la faccia, per colpa del flash.

    Se c’è una cosa che ho imparato stando immerso nel mondo Apple, è che lei farebbe di tutto pur di mantenere un’ottima reputazione/immagine, a costo di limitare i prodotti stessi.

  9. Purtroppo non si fa altro che ripetere sempre la solita storia. Se Apple non vuole flash su iPhone a causa del consumo di risorse, come mai lo vieta anche su applicazioni vnc tipo opera mobile? Il vero motivo sono i giochi in flash, toglierebbero una bella fetta di mercato all’app store, visto che gran parte dei giochi hanno un “fratello” fatto in flash!

  10. A mio parere non è solo una questione di pesantezza, secondo me sono interessi di cui noi non possiamo comprendere le ragioni che stanno portando prima Apple, ma adesso anche Microsoft a lasciare piano piano la Adobe. Gli interessi saranno di natura logistica ma sopratutto economica, il rifiuto di Apple fa più scalpore solo perché il CEO Steve come al solito ci ha visto bene prima si tutti.

  11. Leonardo.
    Io non sono per nulla un sostenitore di Flash, però un dato di fatto è che flash è ancora ampiamente diffuso, questo stesso sito (senza nulla togliere all’ottimo lavoro di Kiro) presenta ancora molte parti in flash, se lo vedo da iPhone lo guardo in versione mobile, ma su iPad mi piacerebbe vederlo in versione normale.
    Capisco e appoggio in parte la crociata di Apple, sarei stato difensore a spada tratta se la stessa Apple così avversa da anni a Flash avesse sviluppato un suo standard da fruire poi gratuitamente (tipo QuickTime), ma non l’ha fatto, continua a menarla da tre anni e mezzo contro Flash, ma Flash era ed è ancora ampiamente utilizzato, che Apple lo voglia o meno, e l’utente invece sempre penalizzato.
    Se fossi stato l’utente “modello” di Apple avrei comprato a logica iPhone 2G, 3G o 3GS e iPad, in tre anni 3/4 device, e ancora sarei penalizzato dalle sue scelte che continuano dal 2007, in attesa di un’alternativa.
    E ti dico che sono un grande appassionato del mondo Apple, ho iniziato ad usare MAC dal 1994 o 95 (o forse era 93, non mi ricordo più), con un PowerMac 6100, e sono tuttora utente MAC, però questa cosa non mi va giù.

  12. Il Web è pieno zeppo di flash, può piacere o meno me è un dato di fatto che c’è e ricopre una bella fetta (in futuro forse no, ma viviamo nel presente).
    Escluderlo vuole dire limitare la navigazione di noi utenti. Si perché quei due litigano, ma alla fine sono i consumatori che restano senza.
    Apple può avere tutte le ragioni a non volerlo sui suoi prodotti, ma dato che il player sarebbe disponibile se solo dessero l’ok, penso che dovrebbero dare a noi utenti la possibilità di scegliere se abilitarlo o meno.
    Rallenta l’apparecchio e consuma la batteria?! scelta mia se mi serve rallentare e consumare o meno.
    Mi da molto fastidio che questa scelta sia presa a priori da loro. Spero che Antitrust obblighi apple a rivedere la sua posizione.

  13. @Sheik: l’antitrust non può fare nulla al riguardo. L’antitrust sta valutando se investigare una cosa diversa, cioè la messa al bando da parte di Apple di compilatori di terze parti per creare app. In altre parole non ci sarà MAI un flash player su iPhone e iPad.

  14. apple fa bene dal suo punto di vista. Sono certo che gioverà ai suoi interessi a medio-lungo termine.

    apple fa male dal punto di visto di noi consumatori. Se ipad avesse avuto il flash l’avrei comprato subito.

  15. il mio altro: Si, il plug-in è pesante e richiede troppe risorse sui Mac. Se lo facessero come per Windows potrebbe starci. ma ormai non serve più a niente. è troppo bello non vedere tutta quella pubblicità inutile in giro per il web!

  16. Possibilità di scelta. lo voglio lo uso. non lo voglio non lo uso. Non devono essere permesse app scritte in flash.

  17. @nitroxx92 “il plug-in è pesante e richiede troppe risorse sui Mac”
    e allora?

  18. Punto primo: apple fa quello che vuole.
    Punto secondo: in base alle scelte di apple io decido se comprare o no un suo prodotto.
    L’unica cosa che apple NON può fare è pubblicizzare l’ipad come “il miglior modo di godersi il web”. Perché non è vero.
    Al limite è “il miglior modo di godersi una (piccola) parte del web”.

  19. Antonio, Apple con la frase “il modo migliore per godersi il web” si riferisce al touch screen che, lo si voglia o no, è comodissimo per un device di quella grandezza.
    Apple ci vede lungo, come sempre

  20. Il che non cambia di una virgola il concetto. Con il touch ti godi benissimo non “tutto” il web, ma solo una sua (piccola) parte.

  21. Si Leonardo, sono completamente d’accordo che apple ci veda lungo, pero’ sarebbe anche bello se ogni tanto si guardasse intorno..
    Senza nulla togliere alla apple che ultimamente è un portento.. anche perchè ho solo strumenti apple..
    e continuerò ad acquistare solo strumenti apple..

  22. Secondo me l’utente dovrebbe poter scegliere… Come fate a dire che Flash occupa troppe risorse, se neanche l’avete mai provato
    L’Iphone dovrebbe essere libero, poi se i bimbi minchia non si accorgono che stanno comprando un cellulare castrato fatti loro, ma finchè Apple non cambierà politica rimarrò ad Android!

  23. Indirizzare le persone verso l’innovazione con prodotti competitivi è un bene ma sfruttare il proprio potere commerciale per negare l’utente di poter scegliere è aberrante.
    Che il player di Flash non sia performante è assodato ma che sia Apple ad arrogarsi il diritto di quali tecnologie io debba usare merita solo una bella diffida dell’Unione Europea (ricordo una battaglia contro i brevetti Microsoft nella pubblica amministrazione … non è che si discosti poi molto).

  24. Come utilizzatore “libero” di computers (io non ho mai regalato soldi a Micro$oft per comprare un loro programma, cosi’ come non ho mai regalato soldi ad Apple per comprare un suo prodotto, il mio macbook l’ho preso di seconda mano da un amico!) e come utilizzatore unicamente di software libero su linux, vari unix BSD e macosx, penso di avere una opinione non “di parte”. Non ho mai tollerato il fanatismo assurdo di gran parte, ma non di tutti fortunatamente, degli utilizzatori apple, i quali spesso ho notato si “informano” solo con le notizie presenti sui siti di fanatici apple loro colleghi ed hanno una visione completamente distorta (tranne qualche eccezione) della realta’…
    Premesso cio’, io utilizzo flash player regolarmente come la maggior parte degli utilizzatori web, sia su linux che su mac e non ho mai avuto problemi. Flash consuma risorse su qualunque computer, non solo sui mac. Il problema non e’ se flash sia buono o cattivo: se la gente lo utilizza per scrivere i suoi siti web, non si puo’ pretendere che tutto il web cambi sol perche’ lo dice apple. Anche perche’ non ci sono, come giustamente qualcuno diceva, alternative valide (html 5 e’ una chimera, non un’alternativa). E’ utile fare un paragone: Micro$soft Windows e’ di gran lunga il sistema operativo piu’ utilizzato al mondo, non perche’ sia meglio di altri, ma perche’ si sa che Micro$soft ha violato leggi sulla libera concorrenza per imporlo. Se uno non vuole usare Windows, ha delle alternative migliori, ma e’ consapevole del fatto che, ad esempio, tanti giochini che girano su Windows, non li avra’ mai su Linux, su OpenBSD (e varianti) o su mac. Dipende dal perche’ uno compra un computer, se per giocarci o per farci cose serie. In ogni caso, la stessa Apple ad esempio (ma molto prima Linux e i vari BSD) offrono la possibilita’ di usare Windows insieme al loro sistema operativo, in caso di un irrefrenabile bisogno di giocare. Non e’ il caso di flash, dove Apple non lascia alternative, mentre, ad esempio, su Linux flash non e’ installato in nessun browser, e l’utente sceglie se installarlo o meno. Se Apple e’ davvero cosi’ contraria a flash, perche’ non lascia agli utenti mac la possibilita’ di scegliere se installarlo o meno, invece di farlo trovare pre-installato sui suoi browsers? Il fatto e’ ovvio: la polemica con adobe su flash e’ iniziata con l’iphone, dove Apple, con metodi che davvero non hanno NULLA da invidiare a Micro$soft, ha utilizzato questa strategia SOLO per guadagnare di piu’ (beninteso: non c’e’ nulla di immorale nel guadagnare di piu’, ma un’azienda seria NON dovrebbe farlo PRENDENDO IN GIRO I SUOI UTENTI!)… Non ci sono commenti a tutto cio’: solo che e’ triste vedere come il 100% degli UTONTI Apple (che sono poi purtroppo quasi il 90% degli UTENTI Apple) si bevano le fesserie che Apple gli propina come se fossero acqua fresca.
    La cosa che consiglio a chiunque e’: NON comprate mai un iphone o un ipad!!! Io ho un Nokia N900 con Maemo Linux, che supporta flash e ha tutte le applicazioni che servono per un utilizzo “SERIO” del telefono. Costa meno di un iphone, ha un hardware migliore, e fa tutto quello che sia un telefono che uno smartphone debbono fare, senza bisogno di spendere una lira in software aggiuntivi. Comprate un IPED invece di un IPAD se avete bisogno di un tablet, almeno potrete avere davvero una navigazione internet come si deve senza installare nessuna applicazione e pagandolo meno di un quinto dell’ipad! Insomma, non siate capre, dimostrate ai maneggioni di Apple, a iniziare dal CEO $$$Steve Jobs$$$, che non sono LORO a dire a VOI cosa dovete fare, ma che siete VOI a dettare a loro COSA VOLETE FARE!!! E se proprio volete redimervi completamente: installate Linux o FreeBSD sul vostro mac, almeno saprete sempre cosa state facendo e cosa state installando…

Leave a comment

Cosa ne pensi?