E al WWDC 2010 arriva la protesta pro porno

Tutti amano il porno, chi più e chi meno. Alcuni lo dicono apertamente, altri lo guardano di nascosto, ma la curiosità di uomini e donne di vedere là dove non dovrebbe cadere l’occhio, soprattutto in atteggiamenti intimi, è insito da millenni nel genere umano.

Per questo motivo è iniziata una protesta pro porno a San Francisco, dove Apple sta tenendo il suo WWDC 2010. “Caro Steve“, si legge nella lettera di portesta, “non vuoi che le persone guardino una vagina su un tablet che ha come nome un prodotto per l’organo femminile (Pad in inglese è l’assorbente). Qualcosa puzza di pesce. Con sincerità. I ragazzi che amano il porno“. Al messaggio è indicato l’indirizzo email di Steve Jobs con la richiesta di scrivergli se siete d’accordo.

Probabilmente il porno non arriverà mai nell’App Store, ma le web application hanno già piena libertà. YouPorn per iPad, ad esempio, funziona perfettamente. Forse questi ragazzi a furia di dedicarsi alle donne nude hanno avuto un calo di vista e non se ne sono accorti.

[via Wooster Collective]