Il tesoro di Apple sale a 51 miliardi di $

Immaginate una grande cassaforte con montagne di banconote, oro, diamanti e altre pietre preziose. Bene, cancellate tutto, quello avviene solo nei film. I 51 miliardi di dollari in liquidità e riserve, come si evince dai bilanci della società, è composto per la maggior parte da titoli a breve termine, con scarso rischio e facilmente liquidabili.

Tanti soldi da comprare senza problemi tutto Facebook e Twitter messi insieme, o se volete comprare tutta Yahoo che attualmente vale 21,53 miliardi. Ma Steve Jobs frena gli animi: “Crediamo fortemente che una o più opportunità strategiche verranno solo quando saremo in una posizione tale da trarne vantaggio. Non sprecheremo denaro in buchi nel portafogli o con stupide acquisizioni. Continueremo a mantenere la nostra potenza in liquidità in attesa di opportunità in futuro“.

In pratica la società non spenderà montagne di dollari, come fa Google, per società già grandi o di poca utilità strategica. Gli analisti, però, dichiarano che gli investitori vorrebbero parte di quel denaro sotto forma di dividendi.

Cosa ne pensi?