Apple aggiorna le linee guida per i fornitori

Apple controlla e amministra i rapporti con i fornitori e gli assemblatori cinesi mediante un codice etico e linee guida. Dopo la visita di Tim Cook, COO di Apple, nella città fabbrica di Foxconn lo scorso giugno, Apple ha aggiornato la guida con due pagine.

Cook ha incontrato un migliaio di operai e ha fatto visita alla struttura per verificare la situazione del filone dei suicidi avvenuti tra quelle mura. Il manager ha anche constatato che presso 3 dei 288 fornitori erano stati assunti 91 dipendenti con l’età inferiore ai 16 anni, l’età minima per essere assunti. Uno di questi, non avendo posto delle soluzioni all’illegalità, è stato escluso dai rapporti di collaborazione con Apple.

La società ha anche chiesto di rimborsare ai dipendenti immigrati, che si indebitano per cambiare città e andare a lavorare per Foxconn, una somma di 3,4 milioni di $.

[via WSJ]

Cosa ne pensi?