Anche RIM chiede aiuto ad Android

Ormai i produttori di tablet sono con l’acqua alla gola. Non riescono a recuperare l’enorme gap perso con l’iPad. Apple detiene il 90% del mercato, quindi si iniziano ad intravedere le prime mosse strategiche e le prime alleanze.

RIM, celebre per il suo BlackBerry, ha compreso che da sola il suo Playbook non potrà mai conquistare una quota considerevole del mercato, quindi si è aperta ad Android. Il suo sistema operativo supporterà le applicazioni create per l’OS di Google.

Inoltre il Playbook supporterà le applicazioni scritte in Java, Flash, Air, HTML5 e C/C++. Il lancio del tablet è previsto per il 19 aprile. Ci saranno code per comprarlo o la scena rimarrà nei sogni della dirigenza di RIM?

[via RIM]

3 Comments

  1. vediamo come sarà.
    io per ora ho l’iPad 1 e sono contento devo ammettere però che se trovassi un buon concorrente abbandonerei Apple per un concorrente (discorso che invece non vale per il computer e l’iPhone).

  2. anche io possiedo l’ipad 1 e ne sono abbastanza soddisfatto, ma a volte avrei preferito qualche feature della concorrenza. IL playbook sembra davvero un ottimo prodotto

  3. Non ci saranno code visto che RIM non è Apple a livello di brand, ma questo playbook mi lascia ben sperare… iPad2 è veramente bello, ma per me ha ancora tutti i limiti dell’1. La cosa più interessante è forse la cover!

Cosa ne pensi?