I dipendenti di Apple non possono criticare la società

“Pensa differente ma non sputare nel piatto in cui mangi”. Lo slogan rivisitato sembra calzare per Apple considerando cosa è accaduto a Crisp, un dipendente di un Apple Store in Gran Bretagna.

Nella sua pagina di Facebook, infatti, Crisp aveva criticato Apple e l’Apple Store in cui lavorava. Un suo collega, non proprio amichevolmente, ha inoltrato lo screenshot del commento al manager dell’Apple Store che, senza pensarci due volte, ha licenziato il dipendente.

E’ molto probabile che si stesse cercando un’opportunità favorevole per sbarazzarsi di un dipendente poco accettato, ma resta il fatto che il manager si è appellato a una regola di ufficiale che vieta ai dipendenti di effettuare commenti che potrebbero danneggiare l’immagine dei prodotti o di Apple.

Se la regola dovesse applicarsi a tutti probabilmente i tassi di disoccupazione sarebbero ingestibili.

[via ifoapplestore]