Obama Macuser

Lo hanno definito spesso il presidente eletto da Facebook, per tale motivo Obama ha sempre avuto un’affinità con internet che, a differenza dei politici nostrani, non considera un fenomeno a se stante, ma un elemento fondamentale che sempre più profondamente è insito nel tessuto della società.

Alla luce di questa considerazione così moderna, Obama ha preso una decisione altrettanto moderna. Considerando che gli smartphone hanno una diffusione enorme, così come il crescente utilizzo dei tablet, il presidente americano ha ordinato di ottimizzare tutti i siti governativi per funzionare anche dai browser mobili attraverso interfacce grafiche disegnate ad hoc.

Dopo aver attivato l’archiviazione dei documenti governativi in un sistema di cloud computing, Obama ha dato ordine di attivare le ottimizzazioni entro 90 giorni, con conseguenti miglioramenti da terminare entro i prossimi 12 mesi. Un chiaro segnale che non sarebbe male fosse percepito in Italia, dove l’Agenda Digitale è appena agli albori.

[via computerworld]

Leave a comment

Cosa ne pensi?