Rallenta l’adozione degli eBook nelle scuole per scelta del Senato

Il progetto Crescita 2.0 prevedeva l’utilizzo di testi scolastici in formato elettronico già a partire dal prossimo anno scolastico. Purtroppo però sembrerebbe che il sistema non sia ancora pronto ad accogliere questa novità. Al momento nessuno sembra pronto ad utilizzare i tablet all’interno delle scuole per sostituire i libri di carta. Anche se molte sperimentazioni sono partite già in Italia come quella della scuola Lussana di Bergamo.

I testi scolastici per il prossimo anno, infatti, sono già in fase di preparazione e una conversione così veloce verso il digitale porterebbe un po’ di problemi agli editori. Inoltre le famiglie non sono pronte ad affrontare la spesa del tablet per far si che i propri figli possano acquistare i formati digitali.

Di sicuro l’adozione degli ebook porterà un calo del costo dei testi e una maggiore concorrenza tra gli editori. Il Senato ha rimandato le scadenze per adozione di questi formati all’interno dell’Agenda Digitale. Speriamo che tra due anni il mercato sia pronto. Il prossimo anno gli studenti dovranno tornare ad utilizzare pensanti zaini.

[via corrierecomunicazioni]

One Comment

  1. Pingback: ebook nelle scuole…? come volevasi dimostrare | Seminario di consapevolezza informatica

Cosa ne pensi?