Apple sta producendo alcuni iMac direttamente negli USA

iMac assemblato USA

Qualche mese fa si discuteva sul fatto che Apple abbia la sua produzione essenzialmente in Cina. C’era chi dichiarava che eticamente dovesse aiutare il popolo americano in crisi, altri avevano effettuato dei calcoli dimostrando che in realtà produrre negli USA non avrebbe avuto un impatto negativo sui conti della società.

I giornalisti Charles Duhigg e Keith Bradsher del New York Times scrissero che in realtà Apple produceva in Cina per questioni di tempo. I tempi dei lavoratori americani sono più lenti di quelli cinesi e ciò avrebbe portato una crisi nel soddisfare la domanda dei clienti.

Forse questo punto di vista è esatto. Alcuni iMac, come ha dimostrato iFixIt con una foto, riportano la frase “Progettato in California. Assemblato negli USA“. Questo significa che Apple sta usando fabbriche americane per assemblare gli iMac. Il che avrebbe senso visto che la domanda di computer desktop è inferiore rispetto a quella per iPhone e iPad.

La Federal Trade Commission, in materia di assemblaggio, utilizza una legislazione simile a quella europea: per dichiarare che un prodotto è assemblato in una nazione c’è bisogno che la parte maggiore di lavoro sia svolta in quel paese. Quindi potrebbe darsi che Apple faccia assemblare una parte in Cina e un’altra negli USA.

[via ifixit]

Cosa ne pensi?