Apple acquistò Lala grazie a Google

Lala streaming

Nel dicembre del 2009 Apple acquistò la società Lala, una startup nata per offrire lo streaming musicale. All’epoca il servizio forniva 7 milioni di brani in streaming gratuitamente e, grazie all’indicizzazione di Google, aveva raggiunto una grande notorietà verso un bacino di persone.

Una notorietà che non passò inosservata. Nokia, come racconta Aubrey Johnson nel suo blog, propose di acquistare l’azienda per 11 milioni di dollari. Bill Nguyen, fondatore della società, ritenne l’offerta troppo bassa e quindi andò a bussare alle porte di Google. Dopo aver avuto un colloquio con i manager della società, Big G offrì una cifra ancora più bassa perché i conti dell’azienda erano in rosso.

A quel punto Nguyen contattò Apple e riuscì ad incontrare Steve Jobs che gli disse semplicemente: “Bill ti scriverò su un foglio la cifra che ho deciso di offrirti e potrai decidere se accettare o meno“. Steve Jobs scrisse 80 + 80, ad indicare 80 milioni di dollari per l’azienda e altri 80 milioni di dollari per gli ingegneri che sarebbero rimasti.

Nguyen accettò l’offerta, ma ben presto i suoi ingegneri abbandonarono il bonus degli 80 milioni per dedicarsi al nuovo progetto Color. Steve Jobs, che teneva tanto a quel team, lo assunse in un secondo momento acquistando Color per appena 7 milioni.

[via aubrey]