Steve Jobs minacciò Palm con i brevetti se avesse assunto i suoi manager (aggiornato)

Steve Jobs video

Come saprete è in corso una causa legale di ordine civile tra alcune aziende multinazionali con sede nella Silicon Valley. Nella causa sono chiamate Apple, Google, Intel, eBay, Adobe e altre aziende. Secondo le accuse queste società avrebbero stretto un accordo segreto per evitare di soffiarsi a vicenda i top manager.

Il giudice Lucy Koh, lo stesso che sta curando la causa di Apple contro Samsung, sta ascoltando in questi giorni i testimoni. Nella giornata di ieri, per esempio, Edward Calligan, presidente esecutivo di Palm, ha depositato le sue dichiarazioni. Secondo questa testimonianza Steve Jobs avrebbe minacciato Palm di cause legali per i brevetti se avesse provato a soffiargli i suoi manager.

Palm, secondo quanto dichiara Colligan, non avrebbe accettato la minaccia. Apple e HP, società che acquistò Palm in un secondo momento, non hanno replicato alle accuse con delle dichiarazioni. Purtroppo anche Steve Jobs non può replicare.

Intanto il giudice Koh raccoglierà altre testimonianze, come quelle di Google. Al momento le vittime sembrano i dipendenti delle società che si sono visti sottratti la possibilità di fare carriera in altre aziende con stipendi più alti. Se la causa civile si trasformerà in una class action le società potrebbero essere costrette a rimborsare milioni e milioni di dollari ai propri dipendenti.

Aggiornamento: è stata pubblicata l’email mandata da Steve Jobs a Edward Calligan. La trovate dopo il continua.

email Steve Jobs a Colligan

[via reuters]

  • karooo

    hanno scoperto l’acqua calda .. queste cose accadono per noi peones a progetto, figurati per i top manager delle società … Jobs sicuramente aveva aderito, non ho dubbi in merito.

    • Gino

      no, loro no…
      mica fanno tutto questo per soldi!!!

      😉