Al MacPro resta solo un mese di vita in Europa

MacPro 2012

L’ultimo aggiornamento, anche se molto lieve, del MacPro risale a circa otto mesi fa. Il computer più potente di Apple, nato per soddisfare le esigenze delle aziende dei professionisti, è anche il meno aggiornato almeno da qualche anno a questa parte.

In Europa, tra l’altro, questi scarsi aggiornamenti stanno per portare al termine delle vendite. In base al regolamento IEC 60950-1 Seconda Edizione, infatti, il MacPro non ha le caratteristiche norma per la vendita all’interno del territorio europeo. Il regolamento fa riferimento all’utilizzo di alcuni componenti interni e alla gestione del fabbisogno energetico.

Apple è a conoscenza di questo limite, tanto da aver mandato un avviso ai rivenditori spiegando loro che le ultime spedizioni avverranno entro il 18 febbraio. Dopo quella data non saranno più spediti MacPro in Europa quindi chi vorrà acquistarlo dovrà farlo al di fuori del territorio europeo. A quanto pare, quindi, le ultime unità nei negozi saranno anche le ultime disponibili e un aggiornamento non avverrà molto presto.

[via 9to5mac]

  • E’ il più classico segnale della fine di un’Azienda. 🙂

    • Rock Trevize

      Certo, tutte le aziende dal fatturato superiore al pil di molte nazioni del mondo dimostrano di stare per finire (inteso come fallire) perchè non rinnovano celermente il prodotto che vendono meno e che, sebbene rappresenti l’utenza storica del marchio, è sicuramente più distante dalla direzione che palesemente questa azienda ha intrapreso da anni, peraltro con grande successo, notevole innovazione ed immensi ricavi!

      Qualcuno dovrebbe avvisarli 😀

  • SanderoL

    Speriamo che almeno i prossimi MacPro, annunciati ormai da mesi, siano potenti, belli e soprattutto meno costosi di quelli attuali.

    • Sigmund

      Lo spero anche io, in ufficio ho due 8 core e due 16 core ed il mio mbpro retina e nettamente più veloce anche nelle operazioni più pesanti…

      L’unica cosa che stona di quello che hai scritto è che siano meno costosi,
      Ma quando mai…

  • Gino

    quel prodotto, o meglio settore che lo utilizza, l’ha resa quel che è.
    l’umorismo, in questo caso, è un segno evidente di plagio!

  • Enrico

    I MacPro sono sempre stati ad un livello superiore ma la differenza oggi è che le ere tecnologiche si sono dilatate e non c’è la corsa all’ultimo bit. La concorrenza (cioè chiunque altro) realizza prodotti che possono essere considerati iper-potenti a prezzi volendo “ridicoli” per chi 10-15 anni fa col cavolo che poteva permettersi un computer da rendering 3D o editing video. I video sono ultra mega HD e i rendering iper super strobo realistici… eppure possiamo smanettarci tutti in modo amatoriale producendo anche cosette carine. E’ normale che un MacPro di questi tempi non goda del benestare di molti, meglio miniaturizzare che potenziare. L’iPad ad esempio fa tutto quello che faceva un portatile 10 anni fa ma più velocemente e con più soddisfazione.