Outbox: il servizio che ti scansiona la posta cartacea e te la invia all’app

Outbox

La rivoluzione digitale sta coprendo vari ambiti, dalla musica fino ai libri. Ma ci sono alcune cose che restano ancora cartacee e tra queste c’è la posta. Anche se l’utilizzo delle e-mail cresce sempre di più, la posta cartacea continua ad arrivare nella propria casella. Come fare per rendere digitale anche quello? A questa domanda risponde il servizio Outbox.

La startup offre un servizio che funziona in questo modo: una volta lasciata la propria cassetta aperta, tre volte a settimana viene un addetto Outbox a ritirarla. La posta va a finire nel loro centro di elaborazione dove alcuni addetti aprono le lettere per voi e le scansionano mandando il tutto ad un’applicazione. A voi arriverà una notifica con i fogli digitalizzati.

Il tutto dovrebbe superare un grandissimo scoglio di privacy, in quanto a nessuno fa piacere che qualcuno vada a curiosare nella propria posta. Per convincere il servizio genuino, Outbox assicura la propria privacy con 1 milione di dollari in caso di incidenti.

Outbox costa € 4,99 al mese e nel caso arrivassero produttivo non digitalizzabili il servizio ve li spedisce dove volete.

  • Eccezzionale! Fantastica idea. Solo per la privacy ci sarebbe un po’ di attenzione…