LG compra WebOS da HP, ma non lo userà per gli smartphone

webOS

Quando nel gennaio del 2009 Palm presentò il sistema WebOS generò una ventata di novità nel settore della telefonia mobile. Un sistema operativo basato sull’HTML e capace di riprodurre le applicazioni Web come se fossero native. Al tutto si aggiungeva l’interfaccia grafica interessante e un po’ di esperienza utente.

Peccato però che il sistema operativo fu bersagliato da Hp. Quando l’azienda acquistò Palm un paio di anni dopo, il progetto andò in stand-by. Ad Hp interessava soltanto il portafoglio brevetti di Palm e, quindi, i progetti del Palm Pre e Palm Pixi furono chiusi.

Qualche anno dopo l’azienda tentò di rendere interessante il sistema operativo rendendolo open source e nacque Open WebOS. Peccato che la platea di sviluppatori non si dedicò al sistema operativo, visto che l’utilizzo futuro non era garantito da nessuno.

Ora abbiamo un’ulteriore passaggio di WebOS che passa nelle mani di LG. L’azienda lo ha acquistato da Hp, anche se non lo sfrutterà per costruire smartphone, bensì per sviluppare il progetto della tv intelligente. WebOS diventerà un fruitore di canali di applicazioni nella tv. Un vero peccato, però, perché all’inizio era veramente promettente.

[via engadget]