La Casa Bianca propensa allo sblocco degli smartphone e tablet

Obama Macuser

Quello dello sblocco dei dispositivi è sempre un argomento spinoso. Da un lato troviamo le società che si accordano tra di loro e che vorrebbero che gli utenti non possano sbloccare i dispositivi e, dall’altro lato, abbiamo gli utenti che acquistando un dispositivo vorrebbero utilizzarlo come meglio credono.

Bisogna considerare che c’è sbocco e sblocco. Se lo sblocco è legato ad un contratto che prevede l’utilizzo esclusivo con un operatore, bisogna rispettare il contratto che è stato firmato. Se invece il dispositivo è stato acquistato completamente, allora lo sbocco è più che legittimo.

A tal proposito, negli Stati Uniti, è partita una petizione che ha raccolto 114.000 firme. Sono bastate questo numero di adesioni per convincere il presidente Obama ad occuparsi di questo caso. Dalla Casa Bianca arriva la volontà di formulare un regolamento che permette agli utenti di sbloccare liberamente i dispositivi, sia smartphone e sia tablet, se questi sono stati acquistati interamente.

Il regolamento interessa anche il mercato dell’usato dove vanno a confluire i prodotti di seconda mano. Il tutto dovrà evitare le possibili frodi rendendo legale tutto il resto.

[via whitehouse]