Come Wall Street fa sapere a Tim Cook di darsi una mossa

Tim Cook Foxconn

Vi siete accorti che dallo scorso ottobre praticamente non abbiamo visto nuovi prodotti di Apple? A parte un update hardware dei MacBook, non è stato visto granché. Lo scorso anno a quest’ora avevamo già l’anteprima di Mountain Lion. Inoltre bisogna osservare il fatto che non avendo un’anteprima di iOS difficilmente questo sarà pronto per la distribuzione a giugno.

Quest’informazione va unita al fatto che molti si aspettano la presentazione dell’iPhone 5S a giugno per la vendita al luglio, ma se iOS 7 sarà presentato a giugno non sarà mai pronto per luglio poichè ha bisogno di un periodo di debug presso gli sviluppatori.

Tutto questo ci fa intendere come Apple stia rallentando il suo processo innovativo. Un processo che porterà poco denaro nelle casse della società. Di questa tendenza è molto preoccupata Wall Street che oggi lancia un chiaro segnale a Tim Cook, CEO di Apple.

In un articolo-indiscrezione pubblicato su Forbes, infatti, viene fatta circolare la finta notizia che il consiglio di amministrazione stia cercando un nuovo amministratore delegato. Ovviamente è tutto falso: è solo un modo per far sapere a Tim Cook che la Borsa vuole vedere delle novità.

Il pericolo è che la discesa del prezzo delle azioni della società continui nel tempo. Dai Tim datti una svegliata.

  • Myricio

    A mio avviso il fatto che stiano prendendo tempo per concentrarsi nel migliorare i loro prodotti non è affatto un aspetto negativo. Ne ha parlato spesso Corti nel suo blog di come ci sarebbe bisogno di una apple meno concentrata nel contrastare gli avversari e meno intenta nel creare sempre più frettolosamente e male. È chiaro che questo porta ad una perdita di denaro ma l’azienda se lo può permettere e di innovazioni veramente rivoluzionarie non ne vediamo già da un pò. A cominciare dall’ipad mini che è stato solo un modo di prender tempo e denaro. Penso che su questo concorderai anche tu kiro, ricordo il tuo dispiacere nel notare che sul mini non c’è il retina. I prodotti creati in fretta per guadagnare li lascerei alla concorrenza.

    • Secondo me la mancanza del Retina sul Mini è voluta,fa parte della normale catena distributiva di Apple,partire da un dispositivo “base”,per poterlo aggiornare e migliorare nella versione successiva .

      • Myricio

        Non sono assolutamente d’accordo. Quando apple creò l’iphone mise tecnologie al mondo sconosciute. L’ipad fu una rivoluzione. Ma non mi è mai sembrato che abbiano preferito un processore più economico o uno schermo meno potente. Al massimo creano versioni leggermente più economiche come avviene con i mac, ma l’esperienza utente è sempre venuta prima di tutto in apple. A mio avviso l’ipad mini non era necessario, è stata una crepa di una società che per una volta si è dovuta piegare alle leggi del mercato. Quando sento parlare di iphone economico mi vengono i brividi. Se uno vuole un iphone con un processore vecchio ed uno schermo meno potente si compra un iphone 4. L’ossessione del prodotto “nuovo” anche se poi le caratteristiche sono vecchie è tipico di una classe concorrenziale che fa marketing su questa idea da anni, basti pensare ai telefoni android: ne escono ogni giorno di nuovi ma hanno già hardware vecchio e software che si deve adeguare e quindi magari in versioni precedenti… ma siccome è appena uscito la gente lo compra. Non credo sia questo quello che ha sempre fatto apple.

  • Gino

    @MYRICIO
    stai facendo un discorso che andava bene 4 anni fa

  • Myricio

    Perchè? Mi sembra un pò esagerato quattro anni fa.

  • michele

    Se a Cupertino iniziano a comandare i “tizi delle vendite” allora sono guai…non voglio un dispositivo nuovo e rivoluzionario ogni anno…vorrei che Apple si prendesse tutto il tempo necessario per farmi fare di nuovo “WOW”…

  • Fra

    Sono d’ accordo con Myricio e Michele, é ora che apple tiri fuori i cosidetti e metta sul mercato un prodotto che faccia tremare Samsung e stupire gli acquirenti. Basta con la S, basta con i prodotti che ogni sei mesi cambiano una cosina e lo chiamano revoluzionario. Basta con sta pubblicitá con garage band, ma chi lo usa?? Preferisco il tipo di Samsung che ha in mano una costoletta e risponde passando la mano sopra lo schermo..a volte mi spavento..penso seriamente di cambiare telefono..