I cinesi accusano Apple di inquinamento luminoso

Apple Store Hong Kong

Non so se vi è mai capitato di attendere la notte di San Lorenzo, che cade il 10 agosto, per vedere le stelle cadenti. Di solito in quest’occasione bisogna trovare un’area dove non c’è una forte luminosità altrimenti si rischia di non vedere bene il cielo. Eventualità sempre più probabile considerando l’aumento della luminosità dei nostri palazzi.

In Cina un gruppo di attivisti si è anche mobilitato perché Apple avrebbe superato i 1200 volte la soglia massima stabilita dagli standard internazionali riguardo l’inquinamento luminoso. Secondo il gruppo di attivisti Friends of the Earth HK, infatti, ogni Apple Store utilizza almeno 500 lampade producendo una luce che viene vista anche a 700 metri di distanza.

Questa luminosità così intensa, che passa attraverso le mura fatte di cristallo, darebbe fastidio alle persone che abitano nelle vicinanze. Il gruppo ha chiesto ad Apple di rivedere questa caratteristica dei suoi punti vendita e ridurre la luminosità.

[via tuaw]

  • ferro

    in effetti la sera l’apple store salta molto agli occhi. se tutti i negozi facessero così mi darebbe fastidio passeggiare

  • Gino

    “Il gruppo ha chiesto ad Apple di rivedere questa caratteristica dei suoi punti vendita e ridurre la luminosità.”
    ed apple puntualmente se ne fotterà!