Organizzano un flash mob nell’Apple Store di Regent Street per le tasse pagate in Irlanda

L’attivista politico e attore Mark Thomas ha deciso di organizzare una protesta nei confronti di Apple a causa della scoperta di un sistema per pagare meno tasse. Per tale motivo, insieme ad altri attori, si è recato nell’Apple Store di Regent Street (Londra) per organizzare un flash mob.

La piccola protesta ha visto apparire degli striscioni con su scritto “concediti una vacanza fiscale in Irlanda” con annesso balletto irlandese realizzato con violini e tamburelli. La protesta è durata circa due minuti e poi si è dissolta come in ogni flash mob che si rispetti.

Ma Mark Thomas non farebbe meglio a protestare contro quei governi che permettono di utilizzare questi sistemi per pagare meno tasse?

[via guardian]

  • 123456

    no figuriamoci. se lo fai dentro un apple store e contro apple hai visibilita’ mediatica mondiale e magari qualche comparsata in tv te la fanno fare se lo fai davanti westminster contro la politica economica irlandese al massimo ne parla the daily mail.