iOS 7, un cambio epocale per il sistema operativo mobile di Apple

iOS 7

Rivoluzionando completamente il suo sistema operativo mobile, Apple ha dato via ad un nuovo corso che accoglie di fatto molte richieste da parte degli utenti. Come era stato previsto, la grafica vede scomparire lo skeumorfismo a favore di una linea più minimalista. Questo cambiamento ha fatto storcere il naso a qualcuno, soprattutto per via delle icone estremamente semplici, riportando alla mente di altri alcuni riferimenti ad Android e Windows Phone, quasi ad indicare che il minimalismo sia esclusivo solo per i sistemi operativi che l’hanno utilizzato prima di Apple.

La sostanza, ovviamente, è formata dalle funzionalità del sistema operativo. Con iOS 7 vengono introdotte tantissime novità:

Control Center
finalmente la società ha introdotto la possibilità di accedere ad alcune funzioni velocemente. Dopo la tendina del Centro Notifiche richiamabile con un gesto di scorrimento dall’alto verso il basso, il Centro Controllo è richiamabile con lo scorrimento dal basso verso l’alto. Sarà così possibile accedere ai pulsanti veloci per attivare la modalità aereo, il Wi-Fi, il bluetooth, la modalità non disturbare e la rotazione dello schermo. In questa sezione è possibile anche regolare la luminosità dello schermo, la riproduzione musicale e l’accesso veloce ad alcune funzioni come la torcia, il timer, la calcolatrice e la fotocamera.

Centro Notifiche
questa sezione è stata divisa in 3: una dedicata agli appuntamenti del giorno, l’altra per avere tutte le notifiche ricevute delle applicazioni e la terza dedicata ai messaggi ricevuti e alle chiamate perse. In questo modo sarà possibile accedere velocemente agli impegni di calendario, alle notifiche poco importanti e a quelle estremamente importanti. Ovviamente il tutto è stato semplificato mediante una grafica minimale.

Multitasking
questa è una delle funzioni che ha ricevuto una modifica profonda. La società ha reso la gestione delle applicazioni in background molto più intelligente permettendo il loro utilizzo in maniera concreta. Sarà possibile, per esempio, permettere gli aggiornamenti delle applicazioni in background e fornire loro l’accesso alle rete quando si è sotto Wi-Fi. Molto bello anche la possibilità di avere le anteprime delle applicazioni riproducendo un effetto da widget. Se si vuole chiudere un’applicazione, invece, basta spostare la sua anteprima verso l’alto.

Fotocamera
la società ha reso la grafica di questa sezione molto minimale permettendo di usare le funzioni disponibili al momento, come per esempio la modalità panorama, offrendo anche la possibilità di scattare foto quadrate e applicare fino a 9 effetti grafici.

Foto
gli album delle fotografie, che molti utilizzavano soltanto nella sezione del rullino, vedono profonde novità in quanto la gestione degli album è stata suddivisa per luoghi e date. In questo modo l’azienda ha diviso la possibilità di visualizzare la raccolta delle foto in tre modalità: Collezioni, Momenti e Anni. Tramite il supporto della sincronizzazione con iCloud è possibile condividere le foto nel proprio streaming.

AirDrop
avete presente quando volete condividere una foto o un video con qualcuno? Come saprete il bluetooth del dispositivo era bloccato. Adesso mediante la tecnologia AirDrop sarà possibile condividere foto, video e contatti mediante l’utilizzo del bluetooth e Wi-Fi tra dispositivi muniti di iOS 7. Non sarà necessario utilizzare il paring tra i dispositivi, perché la comunicazione avverrà automaticamente in forma criptata. Speriamo che questa tecnologia sarà aperta anche ad altri formati di documenti. All’interno della stessa sezione di AirDrop, inoltre, ci sarà la possibilità di aggiungere i documenti sulle varie piattaforme, come iCloud, Twitter e Facebook.

Safari
il browser di Apple è stato completamente ridisegnato. Ora è possibile visualizzare le pagine a schermo intero anche in modalità verticale, con la possibilità di passare da una pagina all’altra mediante un effetto 3D. Come la versione per desktop, Safari mobile integra le schede per i segnalibri, per link condivisi e per la funzione Reading List. Il tutto sopporta iCloud Keychain per la sincronizzazione delle password e permette una navigazione più veloce.

iTunes
il player musicale è completamente ridisegnato per un’esperienza utente molto diversa dalla generazione precedente. Nel sistema è integrato anche il nuovo streaming musicale di iTunes Radio, anche se per i primi tempi sarà disponibile soltanto negli Stati Uniti.

Siri
l’assistente digitale riceve una grafica minimalista e supporta anche delle voci maschili, anche se in un primo momento non in italiano. La società promette risposte molto più veloci, grazie anche all’integrazione di fonti come Bing, Wikipedia e Twitter. Siri riceverà anche delle funzioni aggiuntive, come la possibilità di poter richiamare un contatto, ascoltare la segreteria telefonica e controllare la riproduzione di iTunes Radio. Speriamo che il sistema comprenda meglio le parole dettate dall’utente.

App Store
dall’interfaccia grafica è stata completamente ridisegnata, il negozio delle applicazioni di Apple vede una serie di nuove funzioni: Apps Near Me per conoscere le applicazioni geolocalizzate vicino alla propria posizione: basti pensare le guide turistiche o alle applicazioni dedicate ai monumenti o ai negozi. L’App Store permetterà anche di aggiornare automaticamente le applicazioni evitando di chiedere all’utente di premere il pulsante di aggiornamento.

Find My iPhone
per incrementare la sicurezza del sistema operativo, nel caso in cui si perdesse il telefono o venisse rubato, si può attivare l’opzione che permette di rendere inutilizzabile il dispositivo. Solo l’utente con la sua Apple ID e la sua password potranno riattivarlo. Saranno vani anche tentativi di formattazione. In questo modo il ladro si troverà con un dispositivo inutilizzabile. Tutto questo diventerà un deterrente che dovrebbe abbassare il tasso di criminalità che prevedono i furti dei prodotti di Apple.

iOS Car
attraverso la collaborazione di molte case automobilistiche, di cui Ferrari in Italia, iOS 7 converserà con i computer di bordo delle automobili per un’integrazione molto più profonda. Sarà possibile vedere le mappe di Apple sullo schermo del computer di bordo, attivare la riproduzione musicale, utilizzare Siri e molto altro. Questa funzione sarà disponibile soltanto a partire dal 2014 e mediante la collaborazione delle case automobilistiche.

Tutte queste novità ne vedranno altre nei prossimi mesi, grazie anche al rilascio di 1500 API per gli sviluppatori. Le API permetteranno di costruire applicazioni molto più potenti.

In un sistema operativo mobile sarà compatibile con gli iPhone 4, iPod touch di 5ª generazione, iPad 2 e superiori e ai iPad Mini. Per gli sviluppatori è disponibile la beta a partire già da oggi, mentre tutti gli altri dovranno attendere il prossimo autunno. Molto probabilmente sarà rilasciato in concomitanza con l’arrivo del prossimo iPhone.

  • Opsy

    A me non sembra che ci siano tutte queste novità. L’hanno reso molto più simile ad ANDROID, sia nella gestione che nella grafica. PUNTO. E’ e RIMANE un sisrtema chiuso, intoccabile, inviolabile.

    • Cos’ha di android? Con 1.500 nuove API non è poi così chiuso come in passato. Inviolabile è una cosa positiva considerando che il 99% dei malware viaggiano su Android.

      • Opsy

        Vero, l’nviolabilità è un punto a suo favore, come lo è stato per anni sia per MAC OS, che per OSX. Ma l’inviolabilità, pone anche limiti all’utente medio. Conconrdo sul fattore sicurezza. L’avvicinamento ad ANDROID è dato sulla gestione del interfaccia di preferenza, a quanto si è capito, il menu a tendina attivabile con la gesture di scorrimento dal basso verso l’alto, è la stessa che con android si ha compiendo il movimento dll’alto verso il basso… Comunque graficamente a me non piace. Ovviamente de gustibus 🙂 . Ieri sera hai fatto un’ottimo lavoro, resti uno dei migliori !!!