Con iOS 7 beta 3 migliora la risoluzione delle app negli schermi non Retina

risoluzione iOS 7 non Retina

Quando fu lanciato il primo iPad nacque il problema della compatibilità con le applicazioni nate per iPhone. Le applicazioni per il telefono, infatti, sono costruite con una risoluzione diversa rispetto a quella per il tablet. Apple, però, dichiarò che le applicazioni per iPhone sarebbero state compatibili anche nell’iPad in modo da avere un catalogo per il tablet già ricco di titoli.

A tal proposito la società creò un trucchetto: un pulsantino 2x che serve per raddoppiare la risoluzione delle applicazioni scritte per iPhone e coprire tutto lo schermo dell’iPad. Quando le applicazioni erano scritte con una risoluzione di 480 × 320 pixel, spalmandole sotto lo schermo dell’iPad, si creava un effetto un po’ distorsivo che rendeva la risoluzione non molto gradevole. Un effetto che si andò a ridurre quando fu lanciato il display Retina negli iPhone che portava la risoluzione a 960 × 640 pixel.

In iOS 7 beta 3, però, il pulsantino 2x non appare soltanto negli iPad muniti di schermo Retina, ma anche in quelli dove questa risoluzione non c’è. In questo modo le applicazioni per iPhone possono essere ingrandite e portate a una risoluzione maggiore in questi dispositivi, come l’iPad Mini. Entro la fine dell’anno, ad ogni modo, tutti i dispositivi mobili della società dovrebbero avere lo schermo Retina eliminando il problema una volta e per tutte.