San Francisco: iOS 7 ha fatto passi avanti nella sicurezza contro i furti

attivazione iPhone

Ha ancora senso rubare uno smartphone al giorno d’oggi? Anche se restano dispositivi abbastanza costosi, ormai tutti i telefoni intelligenti di fascia alta posseggono almeno un codice numerico di protezione per l’accesso al sistema operativo. Mentre il ladro si reca presso un computer per attivare una formattazione e disabilitare le protezioni, l’utente può utilizzare il sistema Find my iPhone per attivare tre protezioni:

– Far apparire sul telefono un messaggio di richiesta di restituzione.
– Individuare su una mappa la posizione del dispositivo.
– Cancellare tutti i dati contenuti al suo interno da remoto.

Con iOS 7 sarà completamente inutile anche formattare il dispositivo oppure tentare di disabilitare i servizi di geolocalizzazione. Sarà necessario inserire la password di iCloud in tutti questi casi.

Chiunque rubi uno smartphone, quindi, può ritrovarsi in pochi secondi in possesso di un mattone completamente inutile. L’unico fastidio è aver arrecato un danno economico al legittimo proprietario. Ma tutto questo farà da deterrente per i furti?

Qualche giorno fa abbiamo visto l’interessamento questa risposta da parte dei procuratori di New York e San Francisco. George Gascon, procuratore distrettuale di San Francisco, ha già dichiarato che dai primi test le pressioni sono molto positive.

Dalle analisi effettuate dai ricercatori della Northern California Regional Intelligence Center, si evince che i primi test sono stati positivi. Le prove continueranno e speriamo di ricevere presto il loro responso.