Apple brevetta un sistema per far consumare meno batteria all’iPhone

brevetto risparmio batteria iPhone

Ormai l’industria dell’elettronica ha compreso che i passi avanti all’interno del settore delle batterie sono troppo lenti. In questo momento ci sarebbe bisogno di una batteria per smartphone che duri almeno una settimana, ma invece arriviamo a stento a fine giornata. Per tale motivo l’approccio in questo settore sta cambiando: non più la ricerca della batteria potente, ma la riduzione dei consumi dell’hardware.

Con questo nuovo punto di vista, come è successo all’interno del MacBook Air, l’autonomia della batteria può aumentare a parità di potenza. Bisogna fare in modo che l’hardware consumi di meno e per tale motivo la società di Cupertino ha depositato un brevetto riguardante l’iPhone.

Lo scopo di questo sistema è comprendere la modalità d’uso dell’utente per ottimizzare l’utilizzo dell’energia elettrica. Utilizzando i tempi della giornata in cui si carica dispositivo, per esempio la sera, il sistema gestisce l’autonomia a disposizione per arrivare a quel momento.

Per farlo attiva e disattiva delle applicazioni automaticamente, regola automaticamente il livello di luminosità dello schermo e così via. Il sistema operativo ottimizzato l’uso delle risorse in modo da disattivare quelle che non serve in quel momento e li riattiva successivamente.

Al momento non sappiamo quando sarà integrato questo nuovo sistema. Il brevetto risale allo scorso anno.