L’ufficio brevetti toglie ad Apple il gesto dello zoom a pizzico

Pinch to Zoom

Arrivano brutte notizie per Apple nella lotta dei brevetti nei confronti di Samsung. L’ufficio dei brevetti americano, infatti, ha stabilito che la società non può avere il brevetto riguardante il “pinch to zoom”, vale a dire il gesto del pizzico sullo schermo con due dita per effettuare un ingrandimento o una riduzione sull’immagine o sul testo.

Questo brevetto, esattamente il numero 7844915, aveva portato Samsung in tribunale permettendo di arrivare ad un verdetto che dichiarava 21 infrazioni sui 24 modelli di smartphone e tablet chiamati in giudizio. L’ufficio brevetti, però, ha dichiarato che questo sistema è troppo simile a quello già brevettato con il numero 7724242 depositato da Daniel Hill e Bran Ferren che fa riferimento ad un sistema di riconoscimento di due punti sullo schermo.

In altre parole l’ente ha dichiarato che il gesto del pizzico sullo schermo è indistinguibile da due dita appoggiate sullo schermo per attivare una funzione. Sono due sistemi molto simili il che porta all’esclusione del secondo in quanto il primo è stato depositato prima. Questa decisione potrebbe avere delle conseguenze nel processo tra Apple e Samsung.

La società di Cupertino adesso ha 60 giorni di tempo per consegnare la documentazione e provare che l’ufficio brevetti dell’errore.