Apple avverte gli ex clienti di MobileMe della fine del periodo di gratuità di iCloud

scadenza iCloudGli esperimenti di Apple all’interno del settore del cloud risalgono a tantissimi anni fa, quando lanciò il servizio .Mac, evolutosi successivamente in MobileMe. Entrambi questi servizi erano a pagamento e richiedevano una quota annuale fissa di € 79.

Con iCloud delle cose sono cambiate, in quanto Apple ha compreso che ormai questi servizi sono offerti gratuitamente da tantissime società. Per tale motivo ogni utente che si iscrive riceve gratuitamente 5 GB di spazio disponibile e l’accesso a tutti i servizi. Gli ex clienti MobileMe, che avevano pagato un servizio, avevano ricevuto come risarcimento due anni del piano da 20 GB di iCloud.

Il prossimo 30 settembre, però, questo bonus terminerà. Entro quella data l’utente dovrà decidere se rinnovare i 20 GB pagando € 32 all’anno oppure passare automaticamente al piano da 5 GB gratuitamente. Per modificare quest’opzione basta andare all’interno della sezione di iCloud del proprio iPhone o iPad.