I forgot my iPhone, un video mostra la verità: siamo schiavi degli smartphone

Sono stato tra i primi tra i miei amici ad avere un iPhone. Quando lo utilizzavo con poca parsimonia, vale a dire tutte le volte in cui il lavoro mi chiamava alle armi, venivo spesso rimproverato di passare troppo tempo sul telefono. Fortunatamente con il tempo ho saputo dosare questa tendenza e, soprattutto, assaporare i momenti della vita reale che di sicuro sono più importanti di quella virtuale.

Solo di recente, grazie la diffusione di massa degli smartphone, mi sono accorto che in realtà tra le persone che mi circondano la situazione è completamente degenerata. Me ne accorgo per esempio al cinema dove ci sono delle persone che, tra maleducazione e noncuranza, estraggono il telefono dalla tasca per visualizzarlo: ovviamente per nessuna ragione.

Come mostra un video che si chiama “I lost my iPhone“, in cui una ragazza guarda il mondo esterno dopo aver perso il telefono, ormai la situazione è sempre peggiore: siamo schiavi degli smartphone. In qualsiasi momento della giornata siamo spinti ad utilizzarli per condividere ciò che ci accade, sapere ciò che accade agli altri o semplicemente per curare la conversazione con altre persone. Molte volte queste attività sono pregne di futilità.

Credo che bisognerebbe affrontare questo problema seriamente ed imparare a dosare l’utilizzo del telefono, soprattutto nel rispetto degli altri in quanto l’educazione, dentro o fuori il mondo virtuale, dovrebbe sempre essere messa in primo piano. Senza poi dimenticare che di vita ce n’è una sola e nessuno ci darà un gettone per rigiocarla quando arriveremo alla fine.