Calano gli switch da PC a Mac

switch pc to Mac

In che modo utilizzate il computer? Probabilmente, se ci pensate, la maggior parte delle attività, almeno per quelle persone che non devono lavorare con determinati software disponibili solo per computer, si possono effettuare senza problemi con lo smartphone o con il tablet. Anche se sembra impensabile per una parte di persone legate alla tecnologia, ci sono molte persone che decidono di non acquistare un computer perché trovano sufficiente un tablet.

Questa decisione porta ad un calo del 11,3% delle vendite dei computer per il secondo trimestre di quest’anno. Un mercato che da tempo si divide tra PC e Mac. Quindi il bacino si è sempre spostato essenzialmente tra questi due sistemi operativi. La tendenza negli anni ha sempre visto una migrazione degli utenti PC verso i Mac per vari fattori: affidabilità, design, sicurezza e mantenimento del valore nel tempo.

Secondo i dati raccolti da Charlie Wolf, analista di Needham&Co, dal 2005 ad oggi ci sono stati 40 milioni di switch provenienti dal mondo PC. Una crescita importante per Apple generata dal successo dell’iPod e poi da quello dell’iPhone e dell’iPad. Per questi ultimi due settori, però, si assiste anche al fenomeno della cannibalizzazione.

Ormai buona parte degli utenti considerano i Mac troppo costosi per decidere di abbandonare un PC. Il passaggio viene effettuato, ormai, dal PC al tablet. Quindi Apple sta giovando di uno switch, ma non certo verso i Mac. Secondo i dati dell’analisi il 15% degli utenti iPhone/iPad che posseggono un PC hanno deciso di comprare un Mac, mentre un altro 20% ci penseranno su. Insieme formano il 35% dei passaggi che lascia ampio spazio ai dispositivi mobili.