Jabil Circuit accusata di aver sfruttato i dipendenti per l’iPhone 5C, Apple indaga

iPhone_5C_scatola

Arriva una nuova accusa nei confronti di uno dei fornitori di Apple. Un’accusa di sfruttamento dei dipendenti. L’organizzazione China Labor Watch, infatti, ha accusato Jabil Circuit[1] di aver costretto i suoi dipendenti ad orari di straordinario oltre i limiti di legge, aver fatto lavorare troppe persone nella stessa area di operabilità, aver offerto una scarsa formazione ed aver tenuto un comportamento discriminatorio durante le fasi di assunzione.

Sono tutte pratiche che Apple monitora per evitare che i suoi fornitori le applichino. I componenti prodotti da Jabil Circuit, secondo alcune note non confermate, sarebbero stati utilizzati per fabbricare l’iPhone 5C. Al momento Apple ha dichiarato di voler investigare in prima persona sulle accuse, mentre la sede centrale di Jabil Circuit ha dichiarato che ispezionerà l’impianto di Jabil Wuxi messo sotto accusa.

Non è la prima volta che i fornitori finiscono sotto il mirino delle associazioni. A luglio Pegatron, un fornitore di Apple impiegato nell’assemblaggio dei prodotti, fu accusato di aver trasgredito le leggi per la salvaguardia dei dipendenti.


  1. fornitore presente a pagina 15 della lista dei fornitori di Apple per il 2013.  ↩