iPhone 5C: i colori entrano negli iPhone

iPhone 5C

Mi fa piacere averlo visto in giro” ha dichiarato scherzosamente Tim Cook nel corso della presentazione dell’iPhone 5C. In effetti negli ultimi mesi abbiamo visto e letto tante notizie riguardanti questo dispositivo di Apple che, adesso, diventa ufficiale. In pratica il nuovo telefono è un iPhone 5 che si libera un problema del passato: il colore. Mentre le prime versioni del dispositivo tendevano a perdere il colore, con questo nuovo modello l’eventualità sparisce.

La società ha adottato un blocco unico in policarbonato, quindi non semplice plastica, che ha rinforzato con una cornice in metallo in grado di portare a due vantaggi: inserire l’antenna all’interno e irrobustire il dispositivo. Il risultato è un telefono grande 124,4 x 59,2 x 8,97 millimetri e pesante 132 grammi. All’interno abbiamo l’hardware dell’iPhone 5, quindi processore A6, schermo Retina da 4", fotocamera da 8 Megapixel con 5 elementi ottici e focale 2.4 + 1,2 Megapixel frontale, WiFi, LTE potenziato con nuove frequenze, GPS, bussola, giroscopio, accelerometro e bluetooth 4.0.

Ovviamente possiede la porta Lightning e la nuova batteria che permette 10 ore di autonomia in conversazione e 250 ore di standby. Alla vendita sarà fornito con iOS 7. I colori disponibile, da cui la sigla C, saranno 5: blu, verde, rosa, bianco e giallo. Per ottenere quei colori la società ha coperto il case con una vernice lucida.

Resta da ragionare sul fattore prezzi. Non conoscendo i prezzi ufficiali italiani, possiamo andare a spiare i paesi che lo riceveranno nel primo turno di vendita, che inizierà il prossimo 20 settembre, dove sarà disponibile per:

  • 16 GB per 599 €.
  • 32 GB per 699 €.

La versione da 64 GB non è stata realizzata. Sono prezzi sopra le aspettative degli utenti, che immaginavano un dispositivo collocato in una fascia di circa 400 €. In questo modo il dispositivo diventa costoso, anche più costoso di molti dispositivi di fascia alta presso la concorrenza.

Sembra quasi che Apple voglia di nuovo collocarsi verso una nicchia, anziché conquistare quote di mercato. Di certo fornire dei materiali di qualità e un’esperienza utente superiore porta a dei costi, ma di certo il prezzo poteva essere ridotto di almeno 100 € secondo la mia opinione.

Sarà il mercato a decidere se sarà un flop o un successo. Voi cosa ne pensate?

  • Marco Ferazzani

    Tutti contratti e passa la paura. Anche se è una tristezza per chi vuole comprarlo senza vincolo e poi considerato che ogni anno ne esce uno nuovo e i contratti durino almeno due anni… Beh è un bello schifo. Io personalmente dopo le fregature che ho preso non prenderò mai più un telefono con contratto a comodato d’uso, e dato che non ho 600-700€ da spendere per un telefono, probabilmente non comprerò mai più un iPhone! Mi dispiace ma credo che sopravvivrò alla cosa. 🙂

    • Carmine De Maria

      e fai anche una cosa,non commentare nemmeno

      • Marco Ferazzani

        Hai un negozio di telefoni vero? Pensi che le mie parole possano spingere qualche potenziale cliente a ripensarci? Non conosci il pensiero umano. Tranquillo ne venderai a palate, però cerca di essere più simpatico coi tuoi clienti 😉

    • dinuovosingle

      Secondo me siamo in una fase di stallo. Il giochino è sempre quello. Ogni anno un nuovo modellino. La
      Novità di quest’anno? Cambia la scocca del precedente modello che si graffia solo a guardarla. Ci passi una vernice colorata e lo rimetti sul mercato come modello “economco”. Certo il grande mercato cinese chiede numeri enormi quindi basta cambiare la cover a tutti gli iPhone 5 et voilà la Cina riceverà le giuste quantità … Chissà quante cover venderanno…

  • Fan di tecnologie

    questo telefono di plastica è un no senso: avrebbe venduto molto di più l’iphone 5 che questo obbrobrio stilistico. Secondo voi i giovani comprano il telefono perche è tutto colorato? a quel prezzo poi… ricordo che ormai il contatto è quasi sconveniente con i prezzi delle opzioni prepagate a 5 euro….

  • Mar Rosso

    sono dei gran pezzi di merda….ora con 600 euro si compra un telefono
    di plastica, mentre fino a ieri ed ogni anno passato si comprava il top
    di gamma…..aggiungo che a loro i costi di produzione sono scesi,
    insomma producono un iphone5 però in plastica, risparmiano, ma a noi
    lasciano lo stesso prezzo!!

    • In realtà non è plastica, ma policarbonato. Inoltre l’hardware del 5C è lo stesso del 5. Perché prima andava bene e ora no? E’ come comprare un 5 e pagarlo meno.

      • Mar Rosso

        è una presa in giro…si sono premuniti poi di pubblicizzare anche le custodie…non vorrei per prevenire future accuse di graffi alla parte posteriore….

        aggiungo che chi m’ammazza con il mio 4S da 16 giga…..non ho un motivo per passare al 5S, ah sì giusto per dare alla NSA le mie impronte digitali così poi ha tutto di me….

        aspettando iPhone 6….

      • Fabrizio Di Lello

        In realtà è un cambio di strategia a svantaggio degli utenti. Negli anni precedenti ad ogni nuovo prodotto introdotto il modello precedente veniva semplicemente “scontato”; il nuovo modello ereditava il prezzo di quello precedente.
        Adesso invece il 5C non è del tutto paragonabile al 5 perchè è vero che costa di meno ma è anche vero che adesso devo rinunciare alla più pregiata scocca in favore di una scocca che, seppure di ottima qualità, è in plastica policarbonato. Non è come comprare un 5 e pagarlo meno, questa tua affermazione non è corretta.

      • Non è che l’alluminio costi molto di più del policarbonato. Personalmente preferisco la versione attuale perché più resistente ai graffi e agli urti.

      • Stefano

        L’alluminio costa più del policarbonato, ed è più raro. E poi quando lo usava il Samsung GSIII dicevi che era plasticaccia. LOL

      • Sergio Vendemmiati

        Anche secondo me il prezzo del 5C è troppo alto. Il tuo ragionamento “è come comprare un 5 e pagarlo meno” non fa una piega, ma penso che la disparità di potenza e funzionalità tra i due nuovi modelli non giustifica la piccola differenza di prezzo. Il ragionamento naturale sarà: “aggiungo 100€ in più e prendo quello megio”. Se il 5C invece costasse 500€…

      • Infatti credo che Apple lo abbia fatto proprio per far spendere quei 100 € in più. Poi ovviamente un discorso diverso sarà per gli abbonamenti.

      • Suspirium

        il policarbonato è un generico poliestere dell’acido carbonico

  • Enrico S. Benincasa

    i 100 euro di differenza a parità di gb non giustificano la distanza tecnologica tra i due modelli. Chi può spendere 600 euro per uno smartphone, lo sforzo di metterne 100 in + lo fa, conscio del fatto che acquista un prodotto tecnologicamente + avanzato. A mio parere, pensano che il fattore colore possa incidere molto sul successo del 5c.