Fuori l’Apple Store, un documentario che spiega le file

Che senso ha fare la fila dalla notte precedente per entrare in un Apple Store nel giorno del lancio di un nuovo prodotto? Questo rito, tipico di una società consumistica, in realtà ha del senso. Prima di parlarne, però, vi presento un video-documentario realizzato da Casey Neistat.

Casey ha girato per alcuni Apple Store a New York nella notte prima dell’inizio delle vendite dei nuovi iPhone 5S e 5C intervistando i partecipanti alle file. Le domande comuni a tutti sono state:

  • Perché lo fai?
  • Di che colore lo prenderai?

Alcuni non hanno saputo rispondere in riguardo ai motivi. Alcuni lo facevano per professione per poi vendere il posto in fila il mattino seguente e altri semplicemente perché amano i prodotti di Apple.

Anche io una volta partecipati ad una fila, se non sbaglio per l’iPhone 4, all’Apple Store di Roma Est. I motivi che ho individuato sono due:

  • Le file ti permettono di conoscere nuove persone con la tua stessa passione: quella per i prodotti di Apple. Come una sorta di raduno si riesce ad unire centinaia di persone con passioni simili, che possono intrattenersi tutta la notte discutendo su Apple, le sue strategie, i nuovi prodotti e così via.
  • Fare la fila consente di ottenere il telefono nel giorno del lancio. Chi ci lavora, come me e altre persone, se non riesce a prenderlo quel giorno dovrà attendere diversi giorni, a volte settimane, per avere un’unità e riuscire a scriverci qualcosa in merito.

Mi rendo conto che dall’esterno tutto questo potrebbe non avere senso e apparire come la manifestazione di un gregge di invasati con la voglia di spendere soldi, ma in realtà qualcosa di sensato c’è.