Segnalati alcuni problemi grafici con i MacBook Pro del 2011

MacBook Pro retina

Mentre si attende l’arrivo dei nuovi MacBook Pro, che dovrebbero essere disponibili tra qualche settimana, arrivano alcune segnalazioni che riportano dei problemi di visualizzazione negli schermi dei MacBook Pro venduti nel 2011.

All’interno del forum di discussione di Apple alcuni utenti lamentano la presenza di questi problemi. Come saprete i computer hanno una GPU Intel integrata nel processore e una scheda grafica dedicata di AMD.

Con i computer del 2010 il passaggio da una scheda all’altra necessitava del riavvio del computer, mentre con i MacBook Pro venduti dal 2011 il passaggio è automatico ed è deciso dal sistema operativo in base alle esigenze. Sarebbe proprio questo passaggio a causare problemi.

Al momento Apple non si è espressa in merito. Non sappiamo se il problema si risolverà con un aggiornamento del firmware, oppure se bisogna chiedere assistenza tecnica.

  • madmaxmac

    Riporto lo stesso mio commento che ho messo su un’altro sito ma può essere utile per farsi un’idea.

    Problema riscontrato in luglio e risolto solo con la sostituzione della scheda madre (in garanzia) su un MacBook Pro fine 2011 ma che condivide lo stesso chip grafico di quelli venduti a inizio 2011. Il problema si verificava con l’utilizzo della scheda video discreta e spesso si verificava lo “spezzarsi” del video con una bella striscia nera in mezzo allo schermo e le due metà del desktop invertite di posizione (la parte destra, a sinistra e viceversa). Il problema, all’inizio, si risolveva utilizzando solo la scheda video integrata oppure chiudendo il monitor e riaprendolo ma poi è stato così rilevante che la macchina non si riavviava più. Se lo tenevo attaccato all’Apple Cinema Display la scheda video integrata non era selezionabile e quindi il problema si notava sullo schermo esterno. Per fortuna è capitato anche all’Apple Store così i tecnici hanno potuto verificare di persona. Nel resoconto del crash che gli avevo portato era abbastanza evidente la colpa del chip grafico.