Apple vuole solo 380 milioni di dollari per chiudere le divergenze con Samsung

processo samsung vs apple

Vi ricordate la prima richiesta di risarcimento danni nella guerra dei brevetti tra Apple e Samsung? Il giudice Lucy Koh aveva condannato Samsung a pagare 1,05 miliardi di dollari per aver infranto i brevetti di Apple utilizzando le sue tecnologie per costruire i modelli Captivate, Droid Charge, Epic 4G, Galaxy Tab e Galaxy S2.

In appello, però, Samsung riuscì a far abbassare la multa a circa 600 milioni di dollari. Nella prossima settimana, però, dovrebbe arrivare un nuovo verdetto. Per evitare ogni incertezza Apple ha proposto alla casa coreana un accordo extra giudiziale in cui viene chiesta la cifra di 380 milioni di dollari.

Secondo i periti di Apple la società di Cupertino avrebbe mancato la vendita di 360.000 dispositivi per colpa della concorrenza scorretta di Samsung. Questo si traduce con una richiesta di 114 milioni per i profitti persi, 231 milioni per i profitti realizzati impropriamente da Samsung e 35 milioni per le royalties.

La casa coreana, però, non ci sta e ha contro-proposta ad Apple il pagamento di “appena” 52,7 milioni di dollari. Così facendo, però, ha anche ammesso di aver tratto “ispirazione”.

Probabilmente Apple non accetterà le “briciole” coreane e proseguirà verso il verdetto finale.