La filosofia di Angela Ahrendts è la stessa di Apple

Angela Ahrendts

Non mi piace giocare all’indovina l’erede, quindi spero che Tim Cook sia al suo posto fino a quando potrà farlo, anche perché i manager che vorrebbero mettere le mani su Apple per depredarne i tesori sono molti. Nonostante questo io vedrei benissimo Angela Ahrendts, attuale CEO di Burberry e futura vice presidente del settore retail, al comando dell’azienda.

A parte il cognome molto difficile da scrivere, Ahrendts ha un volto che ispira fiducia e trasmette quell’aria da utente Mac. La sua predisposizione all’azienda si nota anche nel suo modo di pensare:

Per me il vero successo di Burberry è misurato non con la crescita finanziaria o del marchio, ma con qualcosa di più umano: una delle più seguite, creative e compassionevole culture nel mondo ad oggi, intriso di valori comuni e credenze e unite nella visione comune.

Questa riflessione, scritta sulla sua pagina di LinkedIn, è stata riferita a Burberry, ma può essere adattata tranquillamente anche ad Apple perché è la stessa visione di Tim Cook.

Speriamo che quando sarà nell’azienda riesca a cambiare la vendita diretta, sia on line che off line, con il suo tocco.