Dei ricercatori dicono che è possibile attivare la webcam dei Mac di nascosto

FaceTime per Mac

Oggi arriva una notizia in ambito di sicurezza da prendere in considerazione, ma sempre con le dovute pinze, visto che sicuramente alcuni giornali per fare visite pubblicheranno titoli allarmisti, da apocalisse e fine del mondo.

Un gruppo di ricercatori della Johns Hopkins University, i prof Matthew Brocker e Stephen Checkoway, hanno scoperto che c’è un modo per disabilitare l’attivazione del LED verde quando si attiva la webcam dei Mac. In pratica Apple ha collegato il LED, a livello hardware, alla webcam per attivare automaticamente l’indicatore quando questa è attiva.

L’hack dei due ricercatori, però, riprogramma l’unione tra i due sensori disattivando il LED. Ora, la stampa tende a far pensare che qualsiasi persona vi possa spiare senza che voi lo sappiate. Ma vediamo gli ostacoli:

  • L’hack funziona solo con i Mac venduti prima del 2008.
  • Disattivare il LED non significa che automaticamente qualcuno ha il controllo della webcam senza autorizzazione.
  • Per installare l’hack c’è bisogno di un’azione dell’utente, tipo installare un software o dare i permessi per un’operazione.
  • L’hacker oltre a dovervi convincere ad installare la patch per disattivare il LED, deve convincervi ad installare una per controllare da remoto la vostra webcam.

In tutto questo complesso processo, cosa ne guadagna? Almeno che non siete un personaggio famoso e le foto compromettenti possono essere vendute, non vedo perché sbattersi tanto per vedervi alla webcam fare espressioni strane mentre guardate qualche sito.

Apple, ad ogni modo, potrebbe risolvere il problema tappando la falla e vietando l’uso della webcam, mediante Gatekeeper, alle applicazioni non certificate.

Se poi non credete a nessuno e volete tutelarvi, basta il tradizionale pezzo di nastro adesivo sulla webcam, da togliere solo quando serve.