Apple Music

E se vi dicessi che con 9,99 $ al mese potreste avere tutta la libreria di iTunes in tasca? È quello che fa Apple Music, il nuovo servizio di streaming musicale nato con l’acquisizione di Beats Music. Il lavoro effettuato da Apple è stato molto vasto, per offrire l’esperienza musicale più ampia possibile.

In Apple Music, in pratica, avrete tutto ciò che vi serve per curare la vostra voglia di musica. Oltre alla libreria musicale immensa, con brani che si possono ascoltare anche in off line, Apple ha realizzato un algoritmo in grado di suggerire le canzoni in base ai brani che ci piace ascoltare.

La cura nel proporre nuova musica, che sia esattamente ciò che vogliamo ascoltare in quel momento, è realizzata mediante l’uso di tre strumenti: un algoritmo automatico, una scelta personale della redazione di Apple e una serie di suggerimenti effettuati dagli esperti editoriali musicali, come la rivista Rolling Stone.

Il secondo pilastro del servizio è Beats 1, la radio personale di Apple che manda in onda interviste in esclusiva, brani e contenuti inediti gestiti dal DJ Zane Lowe e il suo team. Beats 1 è un canale radio vero, che va in onda 24 ore al giorno mediante il lavoro in squadra di tre team: uno a Los Angeles, l’altro a New York e uno a Londra.

Per terminare c’è Connect, il lato social di Apple Music nato da una spina dell’ex progetto Ping. Con Connect gli artisti possono essere più vicini ai fan mediante il proporsi direttamente con foto, testi, video, messaggi audio e ovviamente brani musicali.

Gli utenti possono condividere i contenuti, fare mi piace o lasciare commenti, restando più vicino ai loro artisti preferiti e la loro produzione musicale.

Apple Music sarà disponibile dal 30 giugno con iOS 8.4 e un aggiornamento di WatchOS. Sarà disponibile anche un aggiornamento di iTunes per abilitarlo nei Mac e PC. In autunno arriverà anche la versione per Android: la prima app di Apple per quel sistema operativo.

I primi 3 mesi di Apple Music saranno gratuiti. Successivamente un mese costerà 9,99$ e il piano famiglia, che consente di usare 6 account, costerà 15,99 $. Al momento non sono stati comunicati i prezzi italiani. La copertura arriva a 100 paesi.

Join the Conversation

4 Comments

  1. ciao kiro, secondo me se uno paga itunes match 25€ all ‘anno non passa ad apple music, a mio parere, dovrebbero , se uno utilizza il servizio applemusic (anche se sembrano due cose separate e distinte, io la vedo in modo diverso) togliere l’abbonamento annuale al match o dimezzarlo, se uno sottoscrive anche un abbonamento applemusic

    1. Ma guarda che Apple Music fa sia il matching che l’upload della tua musica. Apple Music integra tutte le funzioni di iTunes Match se ti interessa solo la tua musica online paghi 24,99 all’anno se vuoi tutta la musica di iTunes Store 9,99. Toglierlo o dimezzarlo che c’entra! se paghi per Apple Music non devi pagare per Match. Forse intendevi chi già ADESSO paga per Match gli dovrebbero fare uno sconto se quando sarà disponibile paga pure per Apple Music? Forse si o meglio da qualche parte ci dovrebbe essere un recesso.

      1. Ahó nun te incazzà ! Che T ho detto cotica? Era solo una semplice domanda !

Leave a comment

Cosa ne pensi?