L’SDK di iOS 9 suggerisce agli sviluppatori come creare app che consumano poca batteria

sviluppatori batteria

La sfida hardware più importante del momento, l’elemento che farebbe sicuramente la differenza in uno smartphone, è l’autonomia della batteria. Al momento non è disponibile una soluzione per risolvere il problema. Non è nata, per intenderci, una batteria per smartphone in grado di dare 10 giorni o più di autonomia.

Nell’attesa di vedere una soluzione, e sono convinto che prima o poi arriverà, Apple sta puntando molto sull’altro lato della medaglia: i consumi. Da diversi anni la società investe per costruire componenti hardware in grado di consumare meno energia e questo è l’unico elemento disponibile al momento.

Da iOS 9 si agirà nella stessa direzione ma anche a livello software. Anche le app, insieme all’hardware, dovranno puntare a consumare meno. Attraverso delle ottimizzazioni, iOS 9 permetterà di avere 1 ora in più di autonomia per ogni carica.

Anche gli sviluppatori dovranno fare la loro parte. La nuova SDK per iOS 9 fornirà uno strumento dedicato, in grado di dare allo sviluppatore i dati di performance sui consumi della batteria. In pratica se l’app ha qualche processo che consuma molto, partirà un avviso per consentire allo sviluppatore di porre rimedio.

Se gli sviluppatori faranno bene la loro parte, in futuro l’autonomia dell’iPhone aumenterà di molto. Potete seguire la lezione in merito con un seminario di Apple al WWDC 2015.

  • Gianfranco Bertelli

    Dovrebbero fare una cosa così anche per applicazioni per mac, del tipo spotify se lo tengo acceso ruba un casino.

    • dataghoul

      ruba?
      quanto?
      di più o di meno di un Assessore?
      😀