Nuova Apple TV: finalmente si fa intelligente con tvOS

Apple TV

Il suo arrivo era atteso da tempo. Finalmente l’Apple TV evolve, si fa grande e aggiunge un senso a quello che per Apple è sempre stato un hobby. Ora la scatoletta nera, fattasi più panciuta, si apre alle applicazioni, trasformandosi in un centro multimediale a tutto tondo.

L’Apple TV, quindi, da semplice hub di canali televisivi, potrà diventare tante altre cose, compresa una console di gioco. Il tutto passa attraverso il nuovo Apple Remote: la nuova versione del telecomando di Apple. Questo modello è riuscito molto bene. È minimale, come solo Apple sa fare, ma nel contempo ha tutto. Metà dispositivo è multitouch per muoversi tra i menu. L’altra metà contiene un giroscopio, per muover il cursore con il polso (utile anche durante i videogame in stile Nintendo Wii).

Apple ha integrato anche un pulsante per attivare Siri, al fine di gestire dei comandi con la voce. Per esempio si può chiedere all’assistente di raccogliere dall’iTunes Store i film comici o di un determinato artista. Questa funzione, però, al momento non è disponibile in Italia.

L’Apple TV misura 98 mm per lato ed è spessa 35 mm. Il peso è di 425 grammi. All’interno c’è dello spazio di archiviazione: da 32 GB o da 64 GB. Il telecomando misura 38 x 124 x 6,3 mm e pesa 47 grammi. Una volta scarico si può ricaricarlo con un connettore Lightning. A batteria carica offre mesi di autonomia.

La scatoletta ha una porta di ingresso USB-C, una porta HDMI e un ingresso Ethernet. Il processore A8 consente di utilizzare app e giochi. La disponibilità del dispositivo dovrebbe coincidere con la fine di ottobre. Il prezzo non è stato ancora comunicato.